Wilma, dammi l’asciugamano! 25 maggio

Oggi è il Towel Day, mica Cotiche Day. Avrebbe potuto essere il Clava Day in onore della richiesta di Fred Flintstone a sua moglie Wilma, oppure l’Open Day la giornata mondiale sia dei “topi d’albergo” che il compleanno di Passepartout, il cameriere francese di Phileas Fogg nel Giro del mondo in 80 giorni. Ma anche il Backup Day, l’avete fatto? Niente di tutto questo. Non preoccupatevi, don’t panic, il 25 maggio oltre ad essere il Geek Pride Day è il Towel Day festeggiato dagli appassionati dei libri di Douglas Adams e dai venditori di asciugamani. Perché l’asciugamano è la cosa più utile da mettere nello zaino quando partite per l’Isola dei famosi, è indispensabile quando la notte, durante un safari in Africa, dovete difendervi dagli attacchi di una zanzara tigre, è quello che non dovete dichiarare, perché imbevuto di droga, al ritorno da un viaggio in Colombia. E’ l’oggetto più utile che l’autostoppista galattico possa avere. Quante volte vi sarà capitato di essere fermati dalla polizia stradale interstellare sull’autostrada del Sole, magari perché avete il fanalino posteriore del razzo su cui viaggiate rotto, che vi chiede se avete il triangolo a 4 dimensioni in caso di sosta in corsia, la segnalazione laser in caso di retromarcia in galleria del troppo-vento, la freccia a sinistra in caso di svolta comunista nella vostra vita e l’asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza sudore interascellare? 42 volte. L’asciugamano è per Douglas Adams uno status qui, adesso, ma anche là, perché ve lo potete avvolgere attorno, potete sdraiarvici sopra, ci potete dormire sotto, potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo come scrive nella sua Guida Galattica per gli Autostoppisti. Può anche avere una valenza psicologica come l’asciugamano di Linus.

La Guida, scritta dal protagonista Arthur “da latte” Dent che viene teletrasportato in salvo su un’astronave di passaggio come clandestino pochi minuti prima della distruzione della Terra, raccoglie in apposite schede illustrate in 3D tutte le informazioni eno-gas-astronomiche dei locali interplanetari visitati sia come personaggio principale, sia come prima donna, sia come enfant prodige ma soprattutto come autostoppista intergalattico. Un itinerario lungo tutta la galassia, dal terzo semaforo a destra sulla via Lattea, proseguendo oltre alfa-romeo, in moto, centauri tra una pizzeria su Betelgeuse, una frittura di tutto il pesce, grazie, del pianeta Magrathea fino all’Iper-mercato dove acquistare bevande così gasate da credersi spumante e al Ristorante al termine dell’Universo, prima dello stop.

Se, dome dice Adams “C’è una teoria che afferma che, se qualcuno scopre esattamente qual è lo scopo dell’universo e perché è qui, esso scomparirà istantaneamente e sarà sostituito da qualcosa di ancora più bizzarro ed inesplicabile. C’è un’altra teoria che dimostra che ciò è già avvenuto”, allora è inutile domandarsi quando si mangia? Perché, come risponde Douglas “Il tempo è una illusione. L’ora di pranzo è una doppia illusione”.

Douglas Noël Adams muore l’11 maggio 2001, 49 anni dopo essere nato. Se fosse ancora vivo nel 2021 avrebbe 69 anni. Nel 2061 109 anni e così via. Due settimane dopo la sua morte è stato deciso di festeggiare il “giorno dell’asciugamano” in cui fan disseminati per tutta la galassia ne infilano uno nella manica al posto di un asso, lo nascondono tra le pagine chiare e le pagine scure di un romanzo noir, o lo portano orgogliosamente al collo come Elvis Presley e Pavarotti.

Questa voce è stata pubblicata in almanacco, guido penzo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...