Obelisco! (Quando la storia non si fa con i se e con i ma, ma con gli errori di comprensione).

garibaldi

“Generale Garibaldi, Sua Maestà Vittorio Emanuele II di Savoia Re d’Italia Vi ordina di fermarvi e di dare immediata risposta via telegramma”.

A cosa doveva dare risposta l’Eroe dei due mondi?

“Monumento celebrativo culminante con una punta piramidale?”

Il quesito era contenuto nel dispaccio, speditogli dal Generale Alfonso La Marmora, giunto a Garibaldi mentre si trovava con i suoi Cacciatori delle Alpi a Bezzecca, il 10 agosto 1866.

Dopo alcuni momenti d’imbarazzo e d’esitazione, non prima d’aver consultato alcuni volontari che formavano le sue truppe, alquanto contrariato e con tono risoluto rispose “Obelisco!”.

Purtroppo, a causa di una non corretta comprensione, prima, e di una errata  trascrizione, poi, la frase riportata nel telegramma fu “Obbedisco!” e con questa è passato alla storia.

Telegramma_garibaldi_Obbedisco

Per la cronaca, il Generale La Marmora dovette attendere il numero successivo della “Settimana Enigmistica” per verificare la risposta esatta e completare finalmente il cruciverba a schema libero nel quale s’era impegnato, con tutto il Governo, una settimana prima. Successivamente è stato posto il Segreto di Stato sulla vicenda che ha dato origine all’equivoco.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in freddezze, giochi di parole, guido penzo, humorismo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...