Incipit

content

Se e mai, semmai, dovessi, ad essi, scrivere un metto che non c’e’ più, fumetto, chiamerei i miei due eroi Gore e Tex. Gli disegnerei poteri che nessuno può immaginare tipo: guidare a fari spenti nella notte, cantare l’inno in sincrono con il playback, arrivare al lavoro in orario. Li farei parlare nel sonno, dormire in piedi e sognare ad occhi aperti in orario d’ufficio. Li manderei a quel paese i giorni pari e all’Asl i giorni dispari. Li descriverei a chiare lettere maiuscole tratteggiandone il carattere con la 2H. Gli darei l’autonomia e la moto di mio fratello, gli darei il libero arbitro in libera partita ma mai arrivata. Gli darei dei nei e dei santi da santificare. Gli darei il potere ad essi, se potessi, di fare man bassa e piede alto e tesino per vedere l’effetto che afa che fa. Se potessi, ma non posso, li vedrei fare scorribande da destra a manca, se manca, o cel ho, se cielo. Gore cugino di Al, John e Jack Daniel Santa Cruz de Compo Stella famoso per i suoi self selfie al distributore della Q Oil…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in freddezze, giochi di parole, guido penzo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...