Ed è già Natale.

Neanche il tempo di ripiegarsi su se stessi, di chiudere gli ombrelloni (che ci avevano riparato dai pioggioni estivi), di dare un nome ai nuovi arrivati nello zoo di Berlino che è già Natale. Il Natale. Natale 2012. Il Natale dove si farà la coda per uscire dai negozi, dove le luminarie si potranno vedere solo di giorno, dove Babbo Natale non si muoverà di casa per colpa del caro-benzina. Il Natale dove si potrà esprimere qualunque desiderio, per quel che costa, tanto…Natale dove non si mangerà a casa ma si andrà tutti al ristorante, a lavorare. Natale dove non ci sarà nulla da festeggiare, neanche il nuovo anno che, per risparmiare, sarà usato. Insomma la vedo buia, risparmiando anche sulla luce. Dimenticavo: perchè la chiamano carta-regalo se costa un casino? Buon Natale e felice 2013. Ed è già Pasqua.

La benzina è così cara che l’Italia non entrerà mai in guerra con nessuno. Se vogliono vengono loro“.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...