36

  

Siccittà: ACQUA IN BOCCA, MA NON TROPPA.

” Cominciano a mancare i liquidi, assegno va bene?”

 

Postato da: penzogi a 17:26 | link | commenti (3) |

24/04/2007
Frasi

  

“Io capisco tutti, ma quello che proprio non riesco a fare è mettermi nei panni di un nudista” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 15:32 | link | commenti (3) |
comix, copyright, guido penzo

22/04/2007
 

  

scritto oggi (ieri) per domani (oggi):

AUGURI LIBRO.

ps. oggi (Ieri) a Milano ci sono tante auto che suonano il clacson…ci sarà un matrimonio.

 

Postato da: penzogi a 19:49 | link | commenti (1) |

21/04/2007
 

  

La precedenza, a chi va a sinistra?

…nell’ambito delle mie prestazioni professionali e/o no ma anche si/forse/no con riferimento alle lezioni in epigrafe (frase fatta), sottosopra la mia personale pubblica e/o privata responsabilità (res abilità): ai sensibili sensi dell’art. 1, comma 5, sub 23, autobus 75 della legge (in quanto scritta) n. 54/08 come modificato dall’art. unic. sic. cert. di non essere o avere rapporti impliciti, espliciti, privati, nascosti con candido candidato, esponente d’ente o partito o arrivato o in viaggio o ferma (ma anche movimento) politico…Dichiaro: chiaro! Ma anche mi asterrò da qualsiasi afferma azione, di chiara azione o comportamento che possa ammalare d’influenza stagionale (inpollin’azione) il voto degli elettori e/o mani o piedifestare preferenze… ma davanti ad una foto della situazione, come si guarda? Da sinistra a destra o da destra a sinistra, a chi la precedenza?

L'addio (Ap)

 

Postato da: penzogi a 18:14 | link | commenti (3) |

 

  

“La penna, di solito, ha il cappuccio quando non vuole farsi riconoscere”

 

Postato da: penzogi a 17:48 | link | commenti (2) |
comix, copyright, guido penzo

20/04/2007
 

  

E’ FINITA LA VENTURA, C’E’ CHI SI FERMA, MA NON E’ PERDUTO, E CHI, CONTINUA…BUONAVENTURA!

Un colpo alla botte, un colpo al cerchio, un colpo di genio, un colpo di tosse, un colpo di coda, un colpo basso, uno colpo alto. Di chi è la colpa? Colpisce di più la rumorosa assenza, la silente presenza o la presenza che assenza sarà? Lo so che festeggiare in anticipo porta male, ma siccome domani non sarò presente (mi appello al fatto che non lo facciate), posso festeggiare oggi la primavera? La prima, vera ed unica, stagione in ordine alfabetico cominciando dalla emme. Se volete fare il cambio di stagione potete farlo. Cosa mi date in cambio? 4 gennaio e 28 marzo non mi servono, sono date che ho già. Se solo viv essi a Tokyo voterei…

 

Postato da: penzogi a 13:23 | link | commenti (5) |

 

  

Ho imparato il linguaggio dei fiori per poter comunicare con loro” e Margherita mi ha confermato che il papavero è un fior fiore di fiore, libero ed indipendentemente da ogni luogo. I girasoli sono solitari a differenza dei giraincompagnia.

Mohnblume Mohnblume.jpg

 

Postato da: penzogi a 12:25 | link | commenti (2) |

19/04/2007
 

  

IL NUOVO CHE AVANZA

LO METTO IN FRIGO PER DOMANI.

 

Postato da: penzogi a 17:44 | link | commenti (3) |

Papàveri.

  

L’amore non ha

“La prima cotta all’età di 6 anni, la prima cruda a 12”

Sentita al lavoro: “Noi siamo anche fortunati,pensa che fuori di qui c’è gente che lavora!”<!–

–>

 

Postato da: penzogi a 13:48 | link | commenti (1) |
comix, copyright, guido penzo

Vergogna!!!

  

“La prima volta che mi sono vergognato è stato quando sono nato: è vero che sono nato con la camicia, ma si erano dimenticati i pantaloni” (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 13:11 | link | commenti |
comix, copyright, guido penzo

18/04/2007
 

  

PUNTI DI VISTA, ALLA FINE, CON IL TELEOBIETTIVO.

Non c’è che dire dei modi di dire. Dice, dice ma poi si capisce che non c’è niente da dire, per capirci. Di male in peggio, si potrebbe dire. Ma il peggio deve ancora venire, per dire. Come quando entri nella sala d’attesa dal dottore, dove trovi un uovo e una gallina. Tu li guardi e poi chiedi: “Chi è arrivato prima?”. A questa domanda di solito la maionese impazzisce. Robe da non credere! Robe di Kappa, in incognito.  Così, tanto per rompere il ghiaccio…ma poi, con tutto questo ghiaccio, rotto ma non sciolto, uno rimane lì, in piedi, assorto, guarda il ghiaccio e rimane…di stucco… E’ proprio vero che il tempo passa quando ci si diverte, come quando ci si diverte a guardare il tempo passare, come passatempo. Se è così ci sarà un motivo, un piccolo motivo, un motivetto, un motto, di spirito, santo. Amen. Lasciate un messaggio dopo il bip, il bit, il be bop, il pop, musica per le orecchie di chi vuol sentire. Devo darmi da fare, ma qualunque altro verbo all’infinito va bene, come benessere…benvenuto no, è un participio passato, di moda, retrò, demodé…de modi da dì…”Suonala un’altra volta DJ, o AK o LB”. Forse mi sono spiegato male, ci riprovo: mi ripiego e poi spiego…Non ci sono più i valori di una volta, una volta c’erano persone sagge, di saggina, che li portavano, i portavalori…non per soldi. Prosit. OGGI è tutto diverso, a cominciare dalla copertina:

Domani sarà un’altro giorno, un’altra Novella 2000.

 

Postato da: penzogi a 16:33 | link | commenti (2) |

 

  

Permette una foto? Anzi, due.

by Tengis

by pm10

 

Postato da: penzogi a 15:38 | link | commenti |

 

  

Nel collage si entra disarmati! Nel college…

2000 piccoli blogger italiani

 

Postato da: penzogi a 13:40 | link | commenti |

 

  
Solo una volta mi è capitato di “tirare il sasso e nascondere la mano”. Il problema è che dopo tre giorni non ricordavo più dove l’avevo nascosta. <!–

–>

Postato da: penzogi a 12:15 | link | commenti |
comix, copyright, guido penzo

15/04/2007
stagnazione

  

NON CI SONO PIU’ GLI STAGNI DI UNA VOLTA

(Sarà per questo che si sono estinti gli stagnini)

“Va bene lo stesso se tiro un sasso nella carta stagnola?” (Io)

 

Postato da: penzogi a 21:53 | link | commenti (5) |
comix, copyright, guido penzo

 

  

 

Voi siete qui.

 

 

 

“I puntini rossi sono gli unici che sanno sempre dove si trovano!” (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 18:20 | link | commenti (2) |
comix, copyright, guido penzo

fincipit proverbiali

  

Chi ben comincia, finisco io.

(raccolta firme pro verbi, altrimentidetto “Fincipit proverbiali”)

Chi lascia la via vecchia per quella nuova la cambi anche sulla patente.

Chi rompe scappa.

Cielo a pecorelle, hanno preso il volo.

Gallina che canta ha bevuto.

Il lupo perde il pelo, chi lo trova è suo.

Impara l’arte che domani interrogo.

La gatta frettolosa ha l’auto in doppia fila.

L’appetito vien alle 14.

Non è bello ciò che è bello ma io.

Se non è zuppa, cameriereeeeee.

Sposa bagnata, condizionatore rotto.

Un bel gioco!

 

Postato da: penzogi a 17:34 | link | commenti (1) |
aforismo, comix, guido penzo, fincipit, controverbi

13/04/2007
contro o pro verbi.

  

Più che proverbi dire CONTROVERBI, da qui a…

AFORISMI, BFORISMI, CFORISMI ECCETERAFORISMI.

Chi ben comincia, finisco io.

Tra moglie e marito scelgo la moglie

Tutto il mondo è palese

Carta più alta ha i tacchi

Chi va con lo zoppo arriva in ritardo

Chi dorme non fa il pescatore

Datemi una leva e mi leverò di torno

Chi trova un amico, qualcuno l’ha perso

Chi ha tempo può subappaltarlo

Rosso di sera, indossa Valentino

Chi di lama ferisce, rasoio la prossima volta

L’orso bruno va in letargo quando l’orso biondo va in discoteca

Tanto tuonò che mi svegliai

Bicchiere mezzo vuoto, acqua in bocca. 

Se son rose le avrai pagate tanto

Le bugie hanno il seno rifatto

Chi va piano usa la tastiera

Fatto trenta, chi gliel’ha venduta? 

I soldi non fanno la felicità, la raccolta punti si

Passero solitario gioca con la playstation

Sempre caro mi fu quest’ermo colle, magari lo prendo a rate. (Guido Penzo©)

La mia colazione in mostra.

Chi ben comincia copia il finale

Vietato sporgersi dal finestrino dell’aereo in volo.

A mali estremi Pronto Soccorso.

Batti il ferro, lui sa perchè.

Carta canta quando è ubriaca.

Chi dice donna e chi asso piglia tutto.

Chi non risica, cluedo.

Chi si contenta mi legge.

Chi va al mulino trova don Chisciotte.

 

Postato da: penzogi a 11:32 | link | commenti (6) |
comix, copyright, guido penzo, fincipit, controverbi

12/04/2007
 

  

“L’immagine non è tutto, soprattutto alla radio” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 17:49 | link | commenti (2) |
comix, copyright, guido penzo

 

  

(Newpress)

Scontri tra culture diverse, oggi a Milano. Se continua così smetto di coltivare la pace.

 

Postato da: penzogi a 15:27 | link | commenti (3) |

 

  

 

CIAO CIAO.

La trama (gli elementi necessari perseguire un percorso accidentano ma anche orientato).

Fanfarell (nome di fantasia), detto “Smargiasso” (detto di fantasia) è un giovane disoccupato, con contratto a termine senza progetto, che decide di comperare un  motorino dopo aver scoperto che la meta da raggiungere, per la sua realizzazione personale, è troppo lontana per andare a piedi (non è raggiungibile neanche con i mezzi seppur scendendo a compromessi). Quello che, all’inizio, sembra essere un gioco da ragazzi si rivelerà più difficile del subbuteo giocato senza mani e terribilmente complicato come un risiko al buio.   All’insaputa della compagna, di Rifondazione, Marta (omonoma di Marta) che lo crede tutte le mattine in ufficio…(continua). Il non più giovane Fanfarell coinvolgerà da subito sia il pronipote Alassio che la controsorella Ada nella sfrenata ricerca di un Ciao anche usato ed in un secondo momento anche Rudy, con il quale Fanfarell, Marta, Alassio, Ada, Giorgione, Luca, Serena (di nome e di fatto) e Sandrino (il “fatto”) dividono l’appartamento. Riuscirà Giorgione a convincere Serena che Luca non è l’uomo per lei? Sarà capace Rudy a salire le scale tre a tre? Chi si nasconde dietro il portone mentre Marta è a fare la spesa? Perchè il Ciao si chiama Ciao e non viceversa? Perchè Serena nasconde la sua vera identità e dove? Chi come dove cosa quando perchè? Commedia in sei atti brevi,  basata sulla ricerca dell’io, del suo, del motorino, delle chiavi di casa, della felicità, del telecomando e di come la vita possa essere agrodolce ma anche agroamara. A maggio in teatro, ad agosto al mare, ai primi di settembre in coda in autostrada.

 

Postato da: penzogi a 14:24 | link | commenti (1) |

 

  

Dare i numeri…

“Fatto 730, facciamo 731!”

di 7 e trenta “cenè” uno, tutti gli altri son 7 e trentuno! (Alba).

Per i “proverbi”, a sinistra qui.

 

Postato da: penzogi a 11:02 | link | commenti (2) |

06/04/2007
 

  

Post contro corrente 2 a 1

L’immagine non c’entra niente col post, un cicinino con il periodo.

Oggi, Venerdì Santo, giornata di digiuno per i cannibali. A parte: avete già comperato i regali di Natale? Pensateci adesso prima che sia troppo tardi tipo le 19 e 25 del 24 dicembre. Ricordate il proverbiale “Chi pensa sa, chi non pensa si sbatte anche la testa contro il muro per non averci pensato prima”. Intanto a Roma l’effetto Serra ha avuto i primi effetti: dentro uno stadio, probabilmente l’ultimo, non s’è vista nenche una carota. Lo sfollagente è stato usato per far sfollare una folla di gente (uso inproprio di oggetto proprio). A monte: ho dato avanti 125 euro per l’acquisto di una villetta monolocale in collina con vista mare che avanza. Per adesso il bagno è a 14 chilometri, ma non mi scappa. Ho saputo poi da fonte sicura di San Pellegrino che Tom Cruise e Katie Holmes sono in crisi. Ad un certo punto lei si è fatta fare le valigie e ha sbattuto la porta. Grama la vita delle porte dei Vip. Cos’altro aggiungere che non sia già stato detto oggi nel mondo? io proverei con un aggtrbxi sdgl, jjk,iwfuhjjcj- , yuyuylòo78nc. In FINE: ‘squa a tutti.

P.S. Non so se vi è mai capitato di comperare dei bambini, per farla breve: sono andato in un posto e ho chiesto di comperare due bambini bellissimi. Mi hanno hanno detto però che li avevano esauriti. Allora ne ho presi due un poco meno belli ma tranquilli.

 

Postato da: penzogi a 16:14 | link | commenti (5) |

05/04/2007
unto dalla frittura

  

NON E’ TUTTO UNTO CIO’ CHE LUCCICA

“Ho capito che ero fritto quando mi hanno fatto rotalare nella carta assorbente” (Guido Penzo©)

“Potrei pagare pur d’essere mantenuto” Guido Penzo©)

“Sono tre giorni che non trovo pace. Non mi ricordo dove l’ho messo” Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 18:31 | link | commenti (4) |
comix, copyright, guido penzo

 

  

LO SCEGLITORE

Lo sceglitore si sveglia alla mattina, anche se può sembrare banale, all’ora che ha scelto. Se rimane a letto qualche minuto in più è perchè l’ha scelto. A colazione è libero di scegliere tra le cose che ha scelto al supermercato che ha scelto nella città dove ha scelto di vivere. Lo sceglitore è fatto così. Scegliere è il suo mestire, ma anche il suo hobby che ha scelto tra tanti. Quando arriva nell’ufficio che ha scelto nel palazzo, si siede e si guarda attorno per scegliere da dove cominciare. La scelta non è sempre semplice (quella è la scelta tra le cose semplici), a volte richiede il tempo necessario, a volte di più. Lo sceglitore ha una fila di persone piene di dubbi davanti a se. Lui ne fa entrare uno alla volta, a sua scelta, e gli chiede che dubbio ha. Ci pensa un poco, soppesa, scruta, rigira tra le mani, guarda le diverse sfaccettature (anche se è tutto tondo), analizza, ascolta e poi sceglie la risposta giusta tra tante, giuste. Quando scegli e caso è perchè ha scelto così. Lo sceglitore sa che può rendere felice chi viveva nella speranza di essere scelto. A chi non ha scelto offrirà una chance, ne ha il cassetto pieno. Chance di tutti i tipi per tutte le situazione tra cui sceglierà. Un altro cassetto della scrivania è pieno di dubbi lasciati da chi è uscito con una speranza (prese dal terzo cassetto a sinistra). Lo sceglitore è libero di scegliere quando è ora di tornare a casa, per questo lascerà il dubbio d’essere arrivato troppo tardi a chi era venuto col dubbio di cosa regalare alla fidanzata. Sceglierà che strada fare, se passare al largo, se tagliare la via o lasciarla intera, se prendere la scorciatoia con la promessa di riportarla. Lo sceglitore sceglie d’essere felice perchè, potendo scegliere, è meglio. Una volta che ha scelto però nessuno lo obbliga di scegliere di cambiare idea, anche se non ha dubbi sulla scelta. Lo sceglitore potrebbe scegliere di fare un altro lavoro, ma sa che scegliendolo non avrà altra scelta. Prima di addormentarsi ha scel…

Sembrerà strano, ma non ha avuto il tempo di scegliere quando addormentarsi, s’è addormentato prima.

 

Postato da: penzogi a 14:08 | link | commenti (4) |

 

  

“Da grande volevo fare lo SCEGLITORE o, in alternativa, il MODELLO PER TAGLIE FORTI.

Che cosa fa lo sceglitore? Sceglie cosa fare da grande anche quando è grande. Non vi sto a spiegare cosa fa il modello per taglie forti…”

 

Postato da: penzogi a 11:50 | link | commenti (4) |

04/04/2007
 

  

by banksy

mastheadbyoneUnit.jpg

woostercollective

Ozmo

barcelonastreetart

 

Postato da: penzogi a 17:16 | link | commenti (2)

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...