33

02/07/2007
 

  

Chi c’è, c’è,  io c’è.

DIARIO VAKKA COMIX

 

7/11/2007 “Io non corro in macchina! Di solito sono seduto.

9/05/2008 “Ho preso una sbornia. Quando se ne sono accorti l’ho dovuta restituire”.

 

Postato da: penzogi a 11:35 | link | commenti (2) |

29/06/2007
 

  

 

 

 

Postato da: penzogi a 13:09 | link | commenti (3) |

animalhousecomix

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

Va bene il cane lupo o la zanzara tigre, ma il vitello tonnato che razza di animale è?

– Il bradipo è un animale così lento che quando la mattina entra in bagno, non esce prima di sera.

– Mentre l’elefante africano ha le orecchie grandi, l’elefante asiatico usa le cuffiette.                                 (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 09:59 | link | commenti (3) |
zoo, comix, copyright, guido penzo

comix

  

 

“Io sono un cavaliere: ogni volta che vedo una donna in piedi, sul tram, le lascio il mio posto a sedere. Il mio cavallo, invece, non vuole saperne di alzarsi”. (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 09:36 | link | commenti (2) |
comix, copyright, guido penzo

28/06/2007
 

  

Sono uno scrittore seriale ma non serio, della serie…

CHE TEMPO CHE HA FATTO

“In televisione d’estate, prima o poi, metteranno in onda anche le repliche del meteo” (Guido Penzo©)

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

– “L’uomo è l’evoluzione della scimmia, anche se lei pensa il contrario”

– “Il rombo è l’unico pesce che non si vende a peso ma a perimetro”

 

 

Postato da: penzogi a 13:12 | link | commenti (1) |

27/06/2007
 

  

LEGGENDE ANIMALI

“Si dice che prima di far salire la farfalla sulla sua Arca, Noè volle sapere l’origine del nome”. (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 12:42 | link | commenti (4) |

comixzoo

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

– Il picchio si chiama così perchè mena.

– Gli scorpioni sono velenosi quando l’oroscopo gli dice male.

– Il gambero è l’unico animale che riesce a salire in discesa.

– Chi porta i figli alla cicogna?

– Ho visto un orso bianco con la pelle d’oca dal freddo.  (Guido Penzo©)

 

Ho visto un piccione viaggiatore fare l’abbonamento pur di risparmiare.

 

 

Postato da: penzogi a 11:08 | link | commenti (3) |
zoo, comix, copyright, guido penzo

26/06/2007
comix

  

Comixroll

“Se fossi ricco regalerei una parte dei miei soldi a me stesso, per essere ancora più ricco!” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:25 | link | commenti (4) |

 

  

 

 

Postato da: penzogi a 16:21 | link | commenti |

 

  

Un quadro in un sol giorno (leggi: soggiorno)

 

Nuvola gialla di Valentina Bucci.

 

Postato da: penzogi a 15:20 | link | commenti (2) |

 

  

A CHE GIOCO GIOCHI(AMO)?

Concorso per prototipi di libri manufatti mai editi, presentati in pubblico o recensiti. REGOLAMENTO

LIBRI MAI MAI VISTI
XIII EDIZIONE – 2007    PENSATECI!
• I manufatti devono esser inviati o consegnati al seguente indirizzo: Fucina VACA via Caduti per la libertà, 19 – 48026 RUSSI (RA) dal 15 al 29 settembre 2007. I VINCITORI PASSATI

 

Fabrizio Fabbri Il viaggio del poeta sedentario Castenaso (Bo), 2004 II Premio 

 

Postato da: penzogi a 14:34 | link | commenti (1) |

 

  

 

Il futuro non è più quello di una volta. At/trazione fatale, anteriore o posteriore non fa differenza. Solo il bagagliaio è a mano. Le foglie di via cadono sotto i colpi a Sesto, a tutto. Le strade, quando s’incrociano, fanno finta di niente. Non si salutano neanche se fanno la strada assieme. La piazza, bella piazza, solo se piazza pulita. Il caldo è record, ma non sarà omologato perchè con il vento a favore. La mensa non è più immensa: ho visto un’addetta alla mensa mangiare alla mensa di un’altra ditta. La qualità della vita è scadente, troppo artificiale: se lavata in lavatrice non usare acqua naturale. Si nasce, si cresce, si guarda il monotonoscopio, si muore (ci tocca, ci si tocca). Il futuro non è più quello di una volta. Bisognerebbe assaggiare la vita prima di scolarla e scoprire la cruda realtà… Tutto questo solo perchè ho girato 10 minuti prima di trovare parcheggio!

 

Postato da: penzogi a 14:03 | link | commenti (4) |

zoo(m)

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

– Ho visto un orangotango, per amore, trasformarsi in un orangochachacha.

– Ho sentito una rana raccontare al proprio girino “qui, una volta, era tutto uno stagno, mentre adesso tutto alluminio”.

Io conosco un sacco di tartarughe, che per amore , si trasformano in tartalifting. (Metalla)

 

 

Postato da: penzogi a 10:57 | link | commenti (1) |
zoo, copyright, guido penzo

comix

  

dere, dere e ridere dei modi di dire

” Sarò impazzito, ma da quando ho perso la ragione ho sempre torto”. (Guido Penzo©)

“Questa mattina, in tram, ho sentito due cinesi parlare nella loro lingua. Ditemi quello che volete ma per me è arabo“.  (Guido Penzo©)

FURIA BERTI

Se invece volete leggere altro:

 

 

Titolo Hai una pistola in tasca… o sei solo contento di vedermi? Frasi memorabili dai film di ogni tempo da usare in ogni occasione
Prezzo € 12,00
 
Dati 2007, 224 p., ill., brossura
Curatore Berti Furia
Editore Il Castoro   

 

 

Postato da: penzogi a 10:54 | link | commenti |
comix, copyright, guido penzo

25/06/2007
 

  
Spam! SPAM! SPAM!SPAM!SPAM!SPAM!SPAM!SPAM

Postato da: penzogi a 18:33 | link | commenti (2) |

animalcomix

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

– Ho visto una iena ridens ad una battuta di caccia.

 

Postato da: penzogi a 13:35 | link | commenti (1) |
zoo, comix, copyright, guido penzo

commmix

  

diaboliko!

Ho un vestito per ogni occasione. Quello di Diabolik per quando l’occasione fa l’uomo ladro”. (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 12:20 | link | commenti (1) |
comix, copyright, guido penzo

22/06/2007
animalcomix

  

 I DINOSAURI

 

“I dinosauri sono scomparsi

il giorno dopo aver vinto al superenalotto” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 14:48 | link | commenti (1) |
curriculum, comix, guido penzo

da piccolo

  

Da piccolo…

“Ho imparato a scrivere quando mi hanno spiegato che non si poteva ottenere tutto con la violenza” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 14:45 | link | commenti (2) |
comix, copyright, guido penzo

Animale sarà lui.

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

– Ho visto un moscerino fare il pappagallo con una leonessa.

– Ho visto un orso dormire come un ghiro (e viceversa).

– Ho visto un elefante in giro con la vespa.

– Ho visto un coniglio vantarsi di essere l’amico del giaguaro.

– Ho visto una pulce lavorare come gorilla in una discoteca.

– Ho visto un riccio con i capelli lisci.

– Ho visto un granchio prendersi.

– Ho visto un coccodrillo piangere perchè non riusciva a mandar giù il rospo.

– Ho visto un acaro a macchie di leopardo a causa di un’allergia.

– Ho visto una formica mangiare come un maiale, senza ingrassare.

– Ho visto una donnola al volante…

– Ho visto un lupo isolato dal branco solo perchè era vegetariano.

– Ho visto una capra fatalista sotto la panca e un lupo sopra.

– Ho visto un pappagallo muto come un pesce.

– Ho visto un pulcino sgusciare da un uovo come un’anguilla.

– Ho visto una trota trotterellare.

– Ho visto un’orata d’acqua dolce con il diabete.

– Ho visto una gallina vecchia nuotare nel suo brodo.                      (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 12:24 | link | commenti (2) |
zoo, comix, copyright, guido penzo

21/06/2007
ricomix

  

 

“Il mio lavoro mi ha così condizionato che quando suonano al citofono faccio partire un applauso” (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 12:48 | link | commenti (1) |
comix, copyright, guido penzo

20/06/2007
comix

  

C O M I X R O L L

“Sono così pigro che preferisco le frasi fatte alle frasi da fare” (Guido Penzo©)

 

“sono così bertuccia che alle frasi banali preferisco le frasi banane”. (Alba)

 

Postato da: penzogi a 13:16 | link | commenti (5) |
comix, copyright, guido penzo

 

  

IL PARADISO PUO’ ATTENDERE

L’INFERNO E’ IN TANGENZIALE

IL PURGATORIO OGGI NON E’ NECESSARIO.

 

Il gadget è di Filippo

 

Postato da: penzogi a 11:35 | link | commenti (2) |

19/06/2007
 

  

Devo prepararmi per le vacanze.

Io parto sempre con la prova costume: se il costume d’Arlecchino mi va stretto allora metto quello di Pulcinella che è largo già di suo. Quindi preparo una lista delle cose da portare in vacanza e una lista di quello che non devo portare. Quando ho finito le confronto. Non dovrebbero avere niente in comune. In caso contrario c’è qualcosa che non va. Quello che non va non lo porto mai in vacanza perchè sicuramente avrei difficoltà a trovare ricambi originali. Prima di partire telefono sempre: se la casa è al mare la faccio portare a riva. Se c’è tempo anche nell’entroterra. In montagna evito, è tutta salita e costa di più il trasporto. Le valigie non le faccio. Le acquisto già fatte. Le riempio secondo un ordine ben preciso, tipo: pronti, via! Prima i vestiti più leggeri e poi i vestiti più pesanti. A questo punto, se le valigie pesano troppo, tolgo i vestiti più pesanti. Mai guardare l’orologio durante i preparativi. La fretta è una brutta consigliera, meglio una bella fortuna. Se andate all’estero portatevi una guida. Guida a sinistra se andate a Londra. Ricordate che, ovunque voi siate, il cibo è importante. Se non ci credete provate a rimanere senza cibo per quattro giorni…Per l’acqua controllate sempre la fonte e non fidatevi di chi si appella al segreto professionale. Prima di partire chiudete sempre il gas per evitare che possa cercare una fuga con la sua ultima fiamma. Infine, ma non infine, se vi avanza qualche valigia vuota nascondetela bene tra il sottovaso e il vaso del ficus. Magari i ladri vi porteranno via tutto ma nessuno mai potrà dire chi vi hanno svaligiato.

 

Postato da: penzogi a 17:08 | link | commenti (2) |

18/06/2007
animale sarà lei.

  

 “ANIMALI SI NASCE, SI DIVENTA (O GM)?”©

ovvero TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI

– Ho visto un coniglio pavoneggiarsi pur di farsi notare da una rana che correva come una lepre.

– Ho visto un lupo andare a dormire con le galline, pur d’avere una storia da raccontare alla nonna.

– Ho visto un dromedario fare la civetta, poi mi sono voltato.

– Ho visto quattro topi ballare con quattro gatti quando non c’era un cane.

– Ho visto un’ anguilla cadere dal sonno.

– Ho visto un cane del deserto in compagnia.

– Ho visto due mucche guardarsi in cagnesco.

– Ho visto un orso biondo cadere in letargo, senza farsi male.

– Ho visto un delfino nuotare stile farfalla.

– Ho visto un verme nudo che continuava a starnutire.

– Ho visto un pesce comunicare a gesti.

– Ho visto una gallina correre per arrivare prima dell’uovo.

– Ho visto un toro dei pesci.

– Ho visto uno scorpione con il dente avvelenato.

– Ho visto un canguru dare consigli a cicala ballerina.

– Ho visto lucciola brasiliana.

– Ho visto una balena taglia 46…

 

G.U.F.O. di Deca e il suo Stranavanserraglio 

– Ho sentito una jena piangens quando ha visto una lince linciata.

– Ho visto un pinguino in smoking.

– Ho visto una rana pescatrice, in crisi, darsi alla caccia.

– Ho visto un topo d’appartamento rubare la scena ad un pavone (senza far suonare l’allarme).

– Ho visto una volpe far l’oca pur di non andare in guerra.

– Ho visto un can menar per l’aia un altro can (un can can).                     (Guido Penzo©)

 

Ocarina di Deca.

 

Postato da: penzogi a 16:35 | link | commenti (5) |
zoo, comix, copyright, guido penzo

 

  

 ALL GORE e TEX WILL

Se e mai (semmai) dovessi (ed essi) scrivere un metto che non c’è più (fumetto), chiamerei i miei due eroi:  All Gore  e Tex Will. Gli farei (come vecchi farisei) vivere mille e più mille avventure avventurose, coniugali tali e quali o extra large. Gli disegnerei poteri che nessuno potrebbe immaginare tipo: guidare a fari spenti nella notte, mano nella mano intascata, cantare l’inno in sincrono con il playback, arrivare in orario al lavoro, salutare solo cibi (questo è il più difficile, anche perchè capisce solo chi è salutista), percorrere strade di nascosto scappando per non riprenderle dalle stesse, appagare i debiti contratti ma anche quelli rilassati. Lì e là farei parlare nel sonno e dormire in piedi. Li manderei a quel paese i giorni dispari ed all’Asl i giorni parimenti. Li descriverei a chiare lettere grasse tratteggiandone il carattere con la 2H. Gli darei l’automia e la moto di mio fratello che non ho (la moto o il fratello, a scelta). Gli darei il libero arbitro in libera partita. Gli darei dei nei e santi da santificare. Gli darei del filo da torcere che rivenderei nella rivendita del mercato.  Darei tutto ad All ed il futuro a Will. Semmai dovessi disegnare un fumetto (adesso che ne ho tratteggiato i due supereroici) lo ambienterei in un mondo senza mondiali di calcio, dove tutti i verbi sono piuccheperfetti e non c’è obbligo di portare la cravatta (anche se nessuno le impedisce di venire da sola), dove chi ha fretta la divide con chi ha tempo, dove non è importante arrivare ma il viaggio (su per giù). Semmai dov’essi o vol’essi gli darei il potere di segnalarsi da soli. Per vedere l’effetto serra ma anche l’effetto apertura. Seeeeee.

 

Postato da: penzogi a 14:14 | link | commenti (2) |

15/06/2007
 

  

QUANDO TI CHIEDONO IL BIS

COME SI FA A DIRE DI NO (vale anche se me lo chiedo da solo?).

 

IL BIS:

Testo del decreto-legge coordinato con la legge di conversione, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 212 del 5 aprile 2009 Art. 17-bis.
Divieto di striscioni, cartelli o pagine di quotidiani incitanti alla violenza o recanti ingiurie o minacce.

 

“Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 8 febbraio 2009, n. 43, recante misure urgenti per la prevenzione e la repressione di fenomeni di violenza connessi a sedute della Camera o del Senato.

 

 

 

“1. Sono vietate, all’interno della Senato o della Camera dei Deputati, l’introduzione o l’esposizione di striscioni, cartelli o prime pagine della Padania che, comunque, incitino alla violenza o che contengano ingiurie o minacce. Salvo che costituisca piu’ grave reato, la violazione del suddetto divieto e’ punita con la pessima opinione che si fanno gli italiani dei loro rappresentanti in Parlamento. Resta fermo quanto previsto dall’articolo 9, comma 31, del decreto-legge 21 aprile 1995, n. 126, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 giugno 1995, n. 298.*

* Ogni riferimento ad articoli, comma, date e numeri di legge è puramente casuale.

 

Postato da: penzogi a 16:50 | link | commenti (4) |

Stregato.

  

MI SONO IMBUCATO

appena si sono girati (la droga non c’entra)

Scelta la cinquina più uno del
   

ROMA. «Come Dio Comanda» (Mondadori) di Niccolò Ammaniti, con voti 72;  «Ludovico il Moro era biondo» (Lenza Editore) di Guido Penzo, con voti 70; «I giorni innocenti della guerra» (Bompiani) di Mario Fortunato, con voti 67; «Il profumo della neve» (Newton Compton) di Franco Matteucci, con voti 56; «Le stagioni dell’acqua» (Longanesi) di Laura Bosio, con voti 47; «Mal di pietre» (nottetempo) di Milena Agus, con voti 39: è senza particolari sorprese la cinquina finalista dell’edizione 2007 del Premio Strega, votata ieri notte a Roma a Casa Bellonci. Sono state confermate così le indiscrezioni della vigilia che davano Ammaniti e Penzo come i superfavoriti. La serata finale del premio si terrà giovedì 5 luglio, nella tradizionale cornice del Ninfeo di Villa Giulia a Roma, quando sarà proclamato il vincitore del 61° Premio Strega.

Com’è successo? Non dovete chiederlo a me, è stata colpa del mio agente. Si è distratto seguendo con lo sguardo una “rifatta”che attraversava la strada su 10 centimetri di tacco per scarpa ed io ne ho approfittato per sfilarmi le manette e battere sul tempo e sulla tastiera il mio nome dopo Ammaniti. Cosa speri di ottenere? E’ stato un motto non calcolato, non ho ancora tirato le somme. Tutto è possibile, ma se posso esprimere un desiderio…Quale? Non posso dirlo, altrimenti non si avvera. Progetti per il futuro? La facilità con la quale mi sono inserito nella cinquina dello Strega mi fa ben sperare nel Nobel per la Pace (mi sto allenando a scrivere il mio nome in lingua originale del nobel, per non dare nell’occhio). A chi desidera dedicare questa nomination? A tutti i giovani che pensano che altezza sia mezza bellezza. Ragazzi, datemi retta, se ci sono arrivato io (questo è il bello) potete arrivarci meglio tardi che dopo che il treno è partito e i desideri, si sa come vanno le cose…a casa, a piedi. Grazie! Prego.

“Io, nella vita, quando trovo una scorciatoia

mi domando sempre chi l’ha persa?” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:02 | link | commenti (4) |

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...