31

01/10/2007
 

  

Massimo Mongai

“A scanso d’equivoci, mi sposto”. (Guido Penzo©) 

Premio Rudy Turturro

Il concorso, bandito da RiLL – Riflessi di Luce Lunare e dalle Edizioni Il Foglio, scadrà il 20 ottobre prossimo, è dedicato al personaggio protagonista di “Memorie di un cuoco d’astronave”, di Massimo Mongai, blogger e scrittore, vincitore del premio Urania Mondadori 1997 (e oggi edito da Mursia).

Probabilmente raccoglierò il guanto di sfida, appena lo trovo, e proverò a partecipare al suddetto concorso. Proverò a mettermi alla prova anche se la fantascienza non è il mio forte (ma neanche la scrittura lo è). Lo faccio anche per restare in media con i due concorsi / anno cui partecipo. Una volta sceglievo i concorsi in base a dove si teneva la premiazione. Tra questi sceglievo quelli che avevano come tema l’umorismo o la satira. Tra questi sceglievo quelli che avevano un incipit da concludere. Tra questi sceglievo quelli che avevano un massimo di 30 battute incipit compreso. Sono tre anni che non partecipo a concorsi! Se volete ho trovato 7 paia di guanti di sfida di vari colori che posso lancirvi…Dimenticavo, la foto “mossa” è di Massimo Mongai.

 

Postato da: penzogi a 15:37 | link | commenti |

 

  

“A VOLTE MI CAPITA DI ADDORMENTARMI DAVANTI ALLA TELEVISIONE, A VOLTE DENTRO”.

 

Postato da: penzogi a 13:08 | link | commenti (5) |

 

  

Frasi che lasciano il segno che trovano. Come dire: frasi che ho sottolineato (quella sottile linea di matita rossa, cit. chat)

“Il dottor Chulferga socchiuse la porta, infilò la testa nella fessura e mormorò qualche parola. Subito dopo ritirò la testa, la ricollocò sulle spalle, spalancò il pesante battente e…” (Eduardo Mendoza, Il mistero della cripta stregata, UE Feltrinelli).

Non so voi, ma “ricollocare” con l’accento sulla o mi fa un certo affetto. Pensare alla colla mi rende particolarmente affettuoso al limite dell’appiccicaticcio. Così, collà se vi pare. UHU direte voi, colla bianca in vasetto che si tirava su con quella specie di spalmino che aveva un suo buco a bordo vasetto dove essere riposto dico io. E il profumo di quella colla? Mica quella modificata geneticamente dei giorni nostri…non ci sono più i profumi di una volta. Neanche le latterie o la carta carbone. Tutta un’altra musica, meno leggera. E i fogli protocollo per quando si doveva protocollare?

E pensai che forse potevo ancora ricostruire la squadra e vincere il campionato manicomiale e affrontare finalmente quest’anno gli schizofrenici della Pere Mata e anche, con un po’ di fortuna, portargli via la coppa”.

 

Postato da: penzogi a 10:59 | link | commenti (2) |

28/09/2007
 

  

Se non sapete cosa fare, cucinare o nuotare, correre dietro una corriera o leggere il Corriere della Sera, cantare a squarciagola sotto la doccia o dentro, fare la spesa o baciare la sposa, prendere o lasciare la presa, insabbiare il problema o cementare un’amicizia, impastare la pasta pizza o fare una piazzata,  parcheggiare in doppia fila o tagliare le doppie punte, percorrere una scorciatoia o il vicino del terzo piano, saltare la corda o giocare a palla pazza, andare per la quale o a funghi tra i fanghi, mangiare la foglia o accarezzare la figlia, stupire il prossimo senza dimenticare il passato, chiedere un mutuo a chi non parla d’altro, fotografare la situazione con l’autoscatto o scattare al massimo rumore, guardare la televisione il primo che ride perde o suonare al citofono e scappare per non essere suonati, fare gli auguri con la farina 00 o le coccole con la crema, guardare dall’alto in basso per tornare sui propri passi senza pestare i piedi a nessuno, fugare ogni dubbio o fuggire con il malloppo, soccorrere ma senza correre o camminare tra i camini, scassinare una porta col piede di porco in compagnia del porco col trepiede, saltare di palo in frasca o versare i liquidi in banca…se non sapete cosa fare, ma anche se lo sapete, prendetevi un poco di tempo per conoscere elastigirl e le sue avventure con due hobbit e un mister incredible: Nonsolomamma

 

Postato da: penzogi a 16:37 | link | commenti (3) |

27/09/2007
 

 

 
 

IT IS 5 MINUTES TO MIDNIGHT
2007 — The world stands at the brink of a second nuclear age. The United States and Russia remain ready to stage a nuclear attack within minutes, North Korea conducts a nuclear test, and many in the international community worry that Iran plans to acquire the Bomb. Il Guardasigilli Clemente Mastella, amareggiato dopo la serata a «Ballarò» non partecipa al vertice di maggioranza del 26 settembre.  Climate change also presents a dire challenge to humanity. Damage to ecosystems is already taking place; flooding, destructive storms, increased drought, and polar ice melt are causing loss of life and property. Prodi detta le nuove regole per l’utilizzo dei voli privati di Palazzo Chigi da parte di ministri, viceministri e sottosegretari. Mike Bongiorno rifiuta il tapiro di Striscia la notizia.

 

Postato da: penzogi a 11:13 | link | commenti (1) |

26/09/2007
c’è di meglio

  

DUE MEGLIO AL GRATIS DI UNO

1) Meglio soffrire le pene dell’inferno

che soffriggere in eterno.

2) Meglio un giorno da leone che cento

da acquario ascendente scorpione.

 

Postato da: penzogi a 17:13 | link | commenti (3) |
comix, guido penzo

poesia

  

POESIA A PAGAMENTO

(Ma hanno offerto troppo poco per non scriverla).

L’ULTIMA CENA

Ho tante cose da dire / Ho tante cose da svelare / Ma prima di dipartire / Voglio qualcosa da mangiare / Voglio dei crostini al salmone / Voglio una fetta di salame.

  

Pasta, riso e ancora pasta / Carne pesce e verdure / Voglio una donna che non sia casta / Voglio ingozzarmi di fritture / Poi se c’è una fetta di panettone / Con due uova al tegame.

 

 

Solo quando sarò satollo / Potrò fare piena confessione / L’ho affogato durante l’ammollo / L’ho ucciso io quel cafone / Ora sono pronto alla vostra vendetta / Fatemi solo fumare l’ultima sigaretta. 

 

Postato da: penzogi a 09:56 | link | commenti (2) |
poesia, comix

L’amore…

  

“Ha capito che ero cotto

quando mi ha scolato” (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 09:37 | link | commenti |

25/09/2007
 

  

 

AMICI

 

Postato da: penzogi a 16:43 | link | commenti (4) |

poesia

  

Ogni riferimento ad un’altra poesia è un riferimento (la poesia al tempo del copia/incolla di fretta)

POESIA SCRITTA A TAVOLINO

(ho anche provato a scriverla in piedi sul tram in movimento, ma non si capiva nulla).

D’in don dado / Sulla vetta / Di una torre antica / Stoico / Coi dadi giocando / Mentre il passero / Passerà / In compagnia,  domani / In sul calar del sole / A dadi giocherò / Come ogni sabato / Al villaggio / Paolo o senza Paolo, pago.   Per questo / Non odo dadi / Rotolar / Nella selva oscura.   Ma odo / Solo odi  / Di dadi danzar / Come babilonesi / A Bali / o Bari / bari di dadi.

Manca il titolo…mica l’avete trovato voi?

 

Postato da: penzogi a 11:46 | link | commenti (2) |

24/09/2007
comix

  

Dite quello che volete, ma io non lo capisco:

PER ME,

 IL CINESE

E’ ARABO

 

Postato da: penzogi a 18:50 | link | commenti (3) |
comix, guido penzo

 

  

Una notizia che potrà dividere (ma anche moltiplicare o sottrarre)

L’Italia avrà la sua “Miss Italia lato B”

Ansa 24/9/2007 (6:36):   Il giurato-stilista (Guillermo Mariotto) proclamerà una reginetta “vista da dietro”: sfilerà per Gattinoni.
In fondo (schiena) anche per vincere Miss Italia bisogna aver…

 

Postato da: penzogi a 16:17 | link | commenti (3) |

 

  

 

Senza parole.

 

Postato da: penzogi a 09:38 | link | commenti (3) |

21/09/2007
 

  

Quando inizio qualcosa non vedo l’ora di definirla.

Ammansire:
 
Termine “burocratese” che indica la carica di Sindaco della capitale della Giordania.    (vedi o ascolta, a scelta,  la voce del vocabolario )

 

 

Positano:

 

 

 

Nota località turistica dove si sta veramente comodi.   (vedi o ascolta, a scelta,  la voce del vocabolario )

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 13:42 | link | commenti (3) |
vocabolario

18/09/2007
comixroll

  

TUTTI ANIMALI, ESCLUSI I PRESENTI (©)

 Il picchio si chiama così perchè mena.

 

(occhio!)

 

Postato da: penzogi a 17:25 | link | commenti (3) |

17/09/2007
 

  

NOMEN OMEN O VICEVERSA (SCEGLIERE TRA I DUE)?

Una domanda che nessuno ha mai osato fare (ci sarà un perchè):

A) Nomen omen: Cosa mangia un… pappagallo?

 

B) Una battuta seria: oggi sarò tutto il giorno sotto pressione (come si scrive holter?)

 

Postato da: penzogi a 11:02 | link | commenti (2) |

14/09/2007
 

  

Se vi capita buttateci un occhio (dopo averlo legato ad un capo del filo d’Arianna per poterlo recuperare. All’altro capo il Minotauro)

 

Rallentare per vivere meglio (tranne quando il semaforo è verde!)
 

 

Postato da: penzogi a 11:08 | link | commenti (2) |

Urbino

  

OGGETTIVAMENTE, a volte essere urbigni è meglio che no.

 

Parole in gioco

3 giorni per parlare di parole

I giochi di Stefano Bartezzaghi, le parole recitate di Alessandro Bergonzoni, quelle interpretate dei rapsodi, i rebus e gli enigmi disegnati da Iaia Filiberti. E ancora: imparare l’europanto con i testi di Diego Marani, fare l’oroscopo del Duca Federico con l’astrologo Marco Pesatori, o esercitarsi con la filosofia minima di Armando Massarenti, a fare titoli di giornale con Stefano Salis, ad ascoltare il suono della letteratura con Tiziano Scarpa, Ermanno Cavazzoni e Paolo Albani.

Questo e molto altro il 12, 13 e 14 ottobre prossimo a Urbino, dove andrà in scena la seconda edizione di Parole in gioco, tre giorni per divertirsi, imparare, riflettere e giocare con la parola, scritta, parlata, disegnata.

Fatto diciannove, facciamo eventi: Workshop Recital Performance Installazione Premiazione Torneo di giochi di parole Il caffé de “Il Caffé” Aperitivo con delitto Proiezione cinematografica

 

Postato da: penzogi a 08:55 | link | commenti (3) |

13/09/2007
 

  

LIBERO SCAMBIO IN LIBERO STATO IN LIBERAMENTE

Partendo dal pre supposto (s.m.) che chiunque potrebbe essere scambiato per qualcun altro e viceversa, arrivando a parlare di libero mercato ma anche no.

 

Scambio autoctono in buono stato, sempre tenuto in box, con moto euro 4 (disposto a scendere anche a euro 3). Scambio quadro astratto con scritta originale “alto” in basso a destra con pianoforte di Siena. Scambio bastimento carico di U con sgabello, molto bello, oggettivamente parlando. Scambio cubo con sei facce tutte diverse a seconda dell’occasione con coriandoli carnevale 1964 (solo intenditori). Scambio opinioni scontate utili per quando finiscono gli argomenti con silenzio d’oro. Scambio divisa anche a pezzi con notizia bomba della Grande Guerra. Scambio posto auto trasformabile in due posti moto o tre posti bici con ora d’aria fresca. Scambio scacco matto ma non violento con fine dama dei primi del novecento. Scambio due casse audio piene di VHS con termometro della situazione non ancora tarato. Scambio ultima ruota del carro, mai usata per scarsa sensibilità con primo della classe in ordine effebetico. Scambio asta telescopica da microfonista a macrofonista con cane da riporto per somme superiori alla decina. Scambio ultimo modello in via d’estinzione con asciugamani ma anche altre parti del corpo. Scambio costume di Batman, taglia 52 colore rosso con inserti gialli, usato per pochi bagni con mente elastica per contrattazione tira e molla. Scambio opzione per l’acquisto di uno stock con origami d’aereo per atterraggio a Linate, sulla carta. Scambio per binari con penna dell’Agente 007, originale: scrive in inglese (se scriveva in italiano era meno originale). Scambio elefante con memoria di 3 gigabyte a cui chiedere dove si è parcheggiata l’auto con driiiiiiiiink (long drink). Scambio opinioni di un clown con opinioni di una segretaria. Scambio indirizzo, causa trasloco, con negozio a tre luci (900w. totali), possibilità soppalco (luce aggiuntiva non compresa nella scatola). Scambio il mio ragno, fine tessitore di trame forate con cavallo di Troia (monoproprietaria). Scambio vecchia camicia di forza color verde di Calderoli con nuova camicia di forza…<!–

–>

 

 

Postato da: penzogi a 16:47 | link | commenti (3) |

 

 

 

  

 

BRUNO MUNARI

 

Scaravento ricorda di farsi un nodo al fazzoletto (odio i fazzoletti di carta).

 

“All’improvviso, senza essere stato avvisato da alcuno, mi trovai completamente nudo, in piena città di Milano, la mattina del 24 ottobre 1907. Mio padre aveva contatti con le più note personalità della città, essendo cameriere al Gambrinus. Mia madre si dava delle arie ricamando ventagli” (Munari 1983)

 

Compiti a casa (esclusi i senzatetto): per il centoanniversario della nascita fare una ricerca su Bruno Munari. Potete farla in gruppo, ma non più di due per gruppo. Non vale cercare solo su Wikipedia.

 

“Nelle pitture di Caravaggio ci sono effetti di luce. L’interruttore non so dov’è. (Bruno Munari, da Occhio alla luce).

 

 

 

Postato da: penzogi a 09:31 | link | commenti (3) |

 

12/09/2007

 

 

 

  

 

AVENTE TITOLO

 

Duca di Val d’Aosta, Contessa di Barletta, Marchese Von K., Visconte intero o parzialmente scremato, Vassalli e Vavassori del Napoli, Mago Magoo, Mister Tamburino…tutti hanno un titolo, più o meno onorifico, più o meno in lingua originale, più o meno? E se meno faccio male. Così ho scoperto di non essere ancora titolato a fare. Mi occorre un titolo!

 

Pensa che ti ripensa, cammina su e giù e a destra e a sinistra, fai un salto, fai una giravolta, metti un annuncio sul giornale (anche di secondamano), metti una sera a cena…trovato, il titolo:

 

CAVOLI E CAPRA DEI PAESI TUOI

 

E il lupus? In dottor House. E il dolce? Alla fine. E l’amaro? In bocca.  Trovato il titolo, risposto alle prime domande d’istinto, mi manca di decidere il numero di pagine dispari, il bel carattere, il corpo, la copertina con relativa quarta (rifatta), la pre-Fazio, l’indice, la nota, l’editore, la distribuzione, il vestito per la presentazione, le parole di circostanza se pronunciate in un circolo, il testo della segreteria tefonica per farmi negare al telefono, citofonica per farmi negare al citofono… E la storia? Per un LIBRO BIANCO non è necessaria, così m’è sembrato di capire.

 

 

Vavassori manca, però ho un Cruyff doppio.

 

 

 

Postato da: penzogi a 09:53 | link | commenti (10) |

 

11/09/2007

 

 

 

  

 

Si è sempre figli di un padre.

 

(Chissà cosa avrò voluto dire)

 

Figli e padri, padri e figli, fratelli d’Italia, sorelle Materassi, Cugini di campagna, topi di città (e d’auto). Nessuno è autonato, c’è sempre un prima: prima delle sette, primavera, prima di partire per un lungo viaggio, prima o poi. Poi c’è un dopo: dopopranzo, dopodomanil’altro, dopotutto, post. Questo è un post. Prima viene Monzò. Non il pugile argentino (lo ricordo a me stesso). Quim Monzò.

 

 

Se dovessi scegliere un padre prodigio, in senso letterario, indicherei con l’indice (dei suoi libri) Quim Monzò.

 

             

 

Marcos Y Marcos mi ha presentato: Il perché di tutto sommato isbn 88-7168-106-1 euro 8,26 Olivetti, Moulinex, Chaffoteaux et Maury isbn 88-7168-086-3 euro 8,26 Guadalajara isbn 88-7168-206-8 euro 8,26. Riguardo alle colpe dei padri che ricadono sui figli…basta spostarsi.

 

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 17:37 | link | commenti (3) |

 

 

 

  

 

BELLE SCOPERTE

 

“Ho scoperto che Curriculum vitae si scrive così anche in altre lingue” (Guido Penzo)

 

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 13:10 | link | commenti (3) |

 

10/09/2007

 

meteosimpaticomix

 

  

 

NON E’ TUTTO ORO QUELLO CHE HA IN BOCCA IL MATTINO.

 

“Ho capito che il clima era impazzito quando il vento, invece di fischiare, s’è messo a cantare” (Guido Penzo©)

 

 

 

Postato da: penzogi a 17:29 | link | commenti (1) |
comix, guido penzo

 

07/09/2007

 

 

 

  

 

C’E’ RETTA?

 

Una domanda al giorno per dare l’idea di non sapere tutto, con tatto. A monte, ieri sera guardando Distretto di Polizia IIIIIII, Italia I, sono giunto alla seguente conclusione:

 

“I rapitori sono persone tristi, è gente che non scherza!”

 

Per espiare, inspirare, espiare, inspirare ecc. da lunedì 203 puntate di Italia sul due. Basta? Ora et labora, domani et si vedrà.

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:38 | link | commenti (2) |

 

06/09/2007

 

 

 

  

 

Un quadro al giorno, anzi due, ogni tre settimane.

 

 

Francesca Ferrari

 

 

Marco Miceli

 

Come quando si ritagliano delle fotodisegniarticolitestie/opoesie che ci piacciono e si incollano (se non lo fanno da soli li aiutiamo con la colla) sulla pagina del diario di quel giorno.

 

 

 

Postato da: penzogi a 14:29 | link | commenti (8) |

 

04/09/2007

 

comixrollll

 

  

 

“Io capisco tutti, ma quello che proprio non riesco a fare è mettermi nei panni di un nudista” (Guido Penzo©)

 

Diregiovani.it
4 settembre 2007

 

 

 

Le agende Comix

 

ROMA – A pochi giorni dall’inizio della scuola, Comix 2008 si conferma l’agenda più amata dagli studenti di tutta Italia: Franco Panini, distributore del celebre diario, ha infatti esaurito tutte le scorte a disposizione!

 

La 15esima edizione dell’agenda “cult” ha già venduto più di 1 milione e cento mila copie, con una distribuzione capillare in oltre 8.000 punti vendita fra cartolerie, librerie e supermercati. Comix 2008 si prepara dunque a sbarcare sui banchi di scuola con il suo concentrato di umorismo e allegria.

 

Battute a piè di pagina o interviste a pop star, Comix ha come obiettivo quello della risata e, in senso generale, quello di alleggerire la giornata scolastica con un pizzico di buon umore. Oltre alle divertenti strisce, tra cui Calvin and Hobbes – uno dei fumetti più letti al mondo – sono presenti tanti comici, come Ficarra e Picone, Fiorello, Corrado Guzzanti Guido Penzo  solo per citarne alcuni.

 

L’ULTIMA, GIURO.

 

 

 

Postato da: penzogi a 16:32 | link | commenti (8) |

 

03/09/2007

 

 

 

  

 

CITTA’ NATALE:

 

 

CITTA’ CAPODANNO, CI DEVO ANCORA PENSARE…

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:39 | link | commenti (3) |

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...