28

19/12/2007
 

  

“Vorrei cementarmi, avete da darmi del filo di ferro da torcere?”

 

Postato da: penzogi a 10:34 | link | commenti |

17/12/2007
 
 

  

“La calma è la virtù dei calmi” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:03 | link | commenti (4) |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

Sabato, al Teatro Arsenale, ho visto la cantatrice calva. A guardarla bene non è calva, ha solo la fronte molto alta!

A prescendere, se ne sentono di tutti i colori, se ne vedono di tutti i sapori. Nel dubbio si batte la tastiera certi, ma anche taluni, che la pena verrà sospesa nel vuoto di questa stagione di mezzo del camin da cui scenderà luminoso Babbo. Fanfare mute le suonano a destra in attesa che le fandire si facciano sentire. Naufragar nel dolce o affogar nel caffé, tintinnio di mai posate posate, piatti ma acuti osservatori di pace in tempo di guerra. Tanti e affranti ma anche distanti, a lato centrati, fuggevoli ma inseguivoli da chi vuol arrestare la tanto folle quanto ragionevole corsa. Disdicevoli, dicevo, di certo inconsapevoli ed insapori certi. Non tanto avviliti ma avvezzi o apprezzi, sottoscritti al centro. Disdicevoli, dicevo, giusto in tempo per il rimborso o la vita, vuota come la borsa della spesa spaesata. Non sempre un pareggio val la candela. C’era una volta, illuminante atmosfera natalpigrizia. Pandoro per chi se lo può permettere, panlaccato o panpepato per gli altri. Pane al pane, vino al divino, fame all’affamato. Non di sola gloria, sola effimera, sola natalmestizzia.

 

Postato da: penzogi a 10:56 | link | commenti (7) |

11/12/2007
Buon Natale

  

NATALEQUALE

(post che uso a mo’ di biglietto d’auguri)

Tra poco sarà Natale, poi Capo con o senza danno (dipenderà dai botti, presi e dati, fatti o contraffatti), lEpifania che tutte le feste si porta via e finirà l’inverno e primaverrà dopo. Forse sto correndo troppo, oltre il limite del buon sesto senso, unico alternato, a volte alterato.  Forse vorrei che Babbo Natale esistesse per se stesso e non come immaginario collettivo in aula di disegno. Ma come si dice: chi vive sperando, sognando, guidando, correndo, ascoltando, usa più gerundi del necessario. Buon Natale a me, a te, ad essi, ad esse, ad emme, ad effe e che il duemilaotto mi porti quello che riuscirò a fare, mentre il resto spero che me lo porti la fortuna. Anche a voi!

 

Postato da: penzogi a 13:12 | link | commenti (4) |

10/12/2007
 

  

LA MACCHINA DEL TEMPO

AL TEMPO DELLE MACCHINE

Macchina del tempo? Ad un mercatino fuori porta ho comperato una MACCHINA DEL TEMPO. All’inizio avevo pensato ad una truffa. Mi sono dovuto ricredere quando l’ho provata. Prima c’era il sole, un giro di manovella ed ha iniziato a piovere, un altro giro ed è scesa la nebbia. Poi ancora nuvoloso e un secondo dopo il sole. Ehi ragazzi, ho comperato la macchina del tempo, che CAMBIA IL TEMPO QUANDO VUOI!

 

Postato da: penzogi a 11:02 | link | commenti (2) |
citazioni, comix, copyright, guido penzo

07/12/2007
 

  

IL MIO VOCABOILARE

Notizie, sciocchezze, quisquilie e pinzillacchere

 

ESERCITAZIONI: Quando si citano i fanti e si lascia stare i santi.

NUORO: Maschio della nuora, originario della sardegna.

INTERE: Tipo di pasta prima di diventare tagliatelle

MARMAGLIA: Indumento da indossare prima di tuffarsi in acqua.

SCOSTUMATO: Atteggiamento tipico del nudista d’estate.

SCARICABARILE: Persona che trasporta un contenitore cilindrico da destra a manca e viceversa.

NASCONDINO: Gioco da ragazzi, sconsigliato a chi si chiama Dino.

CATAPULTARE: Rimandare, al volo, i Savoia in esilio.

CHIOSARE: Fare la voce grossa con i più deboli.

 

Postato da: penzogi a 10:11 | link | commenti (2) |
citazioni, vocabolario, comix, guido penzo

06/12/2007
san babbo nicola

  

San Nicola di Bari

San Nicola in una immagine sacra tedesca. Secondo la tradizionale iconografia è rappresentato con il pastorale, la mitra, la barba e l'abito rosso.

Auguri a Babbo Natale.

Caro Babbo Natale

(Lettera letta in forma di poesia)

Caro papà

 cara mamma

caro fratello 

cara nonna

caro zio

caro amico

caro dottore 

caro professore 

caro amministratore 

cari tutti:

aspetterò i saldi. (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 11:03 | link | commenti (5) |
citazioni, poesia, comix, guido penzo

05/12/2007
05/12/2007
 

  

QUANDO INIZIO QUALCOSA

NON VEDO L’ORA DI DEFINIRLO. 

IL MIO VOCABOILARE

(pensando al Vocabolario di zio Nario)

IDEALISTA: Elenco delle cose da fare appena mi vengono in mente.

ADATTATORE: Persona che si adatta a recitare qualunque parte, sia a soggetto che a verbo.

AFFARE: Fare qualcosa a meno di quanto si pagherebbe per farla fare ad altri.

 

Postato da: penzogi a 10:47 | link | commenti (4) |
citazioni, vocabolario, comix, guido penzo

Questo o quello?

  

NEL DUBBIO

Panettone o Pandoro?

Pandoro o pan per focaccia? Uva passa o uva resta? Canditi o conditi? Mela o pera? Zucchero o amaro? Dolce o Gabbana? Dolce o nera? Zucchero o Pausini? Zero o Nessuno? Bianco o rosso? Bianconero? Babbo Natale o Mamma Befana? Crema o marmellata? Nudo e crudo? Crudo o cotto? Doccia libera o bagno occupato? La borsa o il marsupio? Dentro o sei fuori? Colbacco o senza bacco? Bongiorno o buona notte? Nord o sud? Amare o B monti? Col trucco o senza inganno? Acqua fresca o aria fritta? Utilitaria o inutile suv? Incognita o cotonata? Altoatesino o basso napoletano? Introverso o col risvolto? Analcolico biondo o ossigenato? Cane o gattò? Single o duplex? Mano aperta o Pugnochiuso? Calzino corto o calzone farcito? Pantalone o Balanzone? Terno secco o ambo umido? Cugini di campagna o Dino di città? Telecomando o teleobbedisco? Cowboy d’India o indiano d’America? Stella cadente o astro nascente? Superalcolico o Superman? Marina o carna montana? Alba o tra i monti?

Presepe o Alberobello?

 

Postato da: penzogi a 10:38 | link | commenti (2) |

 

  

                                                                                                                                                            

questo post sponsorizza VIDAS

” Se son fiori…non sono picche, nè cuori nè quadri”(Guido Penzo©)

“Questa o quella per me pari sono, tutte le altre dispari” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 10:18 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

04/12/2007
 

  

MODIDIDIRE CHE NONAMO

“Non amo gli uomini che vogliono fare la prima donna.

Non amo le donne che ridono sotto i baffi” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:28 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

 

Postato da: penzogi a 13:40 | link | commenti |

03/12/2007
comix

“Quando gli opposti si toccano

lo fanno in privato” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:50 | link | commenti (2) |
citazioni, comix, guido penzo

poesia

  

CHI SONO?

di Palazzeschi – Penzo

Sono forse un poetà? Una patata? Una tarantella? Una mozzarella? No, certo. Sicuro? Certo! Non scrive che una parola, ben strana, la penna dell’anima…possiamo dire nostra? Folla…cioè, follia.

Son dunque un pittore? Un degente incontinente? Un factotum? Un… un… ce l’ho sulla punta della lingua…? Un pelucchio? Un, per dire, calciatore? Neanche. Non ha che un odore la tavolozza dell’anima mia: acquaraggia.

Un musico, allora? Un Enzo Cerusico? Un Albert Camus? Un… un… autobus? Acqua, acqua! Vino al vino! Non c’è che una nota in fondo alla pagina: torna domani accompagnato dai genitori!

Sono dunque… che cosa? Io metto una lente davanti al mio cuore, per far fare centro alla gente, che viene in centro per far spese.

Chi sono? (Se non lo sapete, allora perchè continuate a mettermi i volantini nella cassetta delle lettere?)

 

Postato da: penzogi a 11:27 | link | commenti (4) |
citazioni, guido penzo

 

  

COME DUE GOCCE D’ACQUA

PRIMA DEL TEMPORALE

 Si sparò dopo aver visto il volto del suo assassino riflesso nello specchio.

 Pensava d’essere l’ultimo uomo presente sulla Terra, quando lo vide.

Pensava d’essere il primo a scendere su quel pianeta, quando lo vide.

Via Lattea parzialmente scremata.

 

Postato da: penzogi a 10:10 | link | commenti |
comix, guido penzo, giallini

30/11/2007
 

  

Era tanto che l’aspettavo.

“Il giorno più bello della mia vita io non c’ero” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 09:36 | link | commenti (3) |
citazioni, comix, guido penzo

28/11/2007
 

  

 

FANTASCIENZA IN UNA RIGA
BLOG-CONCORSO LETTERARIO A PREMI

– REGOLAMENTO –

* Tipo di opera da presentare:
– il racconto presentato deve essere a tema fantascientifico, deve essere non più lungo di una riga ed in lingua italiana. Ogni autore potrà presentare UN SOLO RACCONTO;
* Come presentare il racconto:
– il racconto andrà scritto come COMMENTO al post CONCORSO A PREMI – FANTASCIENZA IN UNA RIGA sul blog della rivista SHORT STORIES a questo link: http://shortstoriesmag.splinder.com
* Chiusura del concorso:
– il concorso si chiuderà Lunedì 31 Dicembre 2007 a mezzanotte in punto – farà fede l’orario di pubblicazione del commento;

1) Quando capì che era una stella cadente espresse il suo desiderio: trovarsi su un’altra stella.

2) Quando lo vide in difficoltà decise di dargli una mano, tanto ne aveva altre 34.

3) Ne aveva viste tante, ma l’uomo invisibile non l’aveva mai visto.

4) La Cintura di Orione, un buco in più?

5) Realizzò che era tutto un sogno poco prima di svanire.

6) The Aladin’s lamp, strano nome per un’astronave pensò, prima di entrarvi, quel genio del pilota.

7) Chissà se sulla Terra c’è vita, si chiesero ancora una volta prima d’iniziare il conto alla rovescia.

8)Cosa c’è di peggio che finire il carburante e sapere che il distributore più vicino è a 7 anni luce (e fuori è tutto buio).

9) Chissà se è buono, pensò guardando quella specie di tartufo, l’unica cosa che sembrava commestibile su quel pianeta. Chissà se è buono, pensò il tartufo.

 

10) Due nanosecondi di ritardo, non ci sono più i teletrasporti di una volta!

 

11) Con una costola dell’uomo creò la donna. 24 ore al giorno per sette giorni alla settimana. Brutta la vita di un robot alla catena di montaggio.

 

12) “Non posso essere un esperimento” pensò. “Lo sei” gli risposero col pensiero.

 

13) Il sonno della ragione genera mostri. Era il desiderio di avere nuovi amici ogni notte che lo spingeva ad andare a dormire presto la sera.

 

14) Gulliver non è mai esistito. E’ solo una leggenda che raccontano a Lilliput.

 

15) Saper declinare i verbi è fondamentale per chi vuole viaggiare nel tempo. Alla fine del viaggio non sai mai se ti troverai in un passato remoto o in un futuro anteriore.

 

16) Tra i due non correva del buon sangue, per questo vi aggiungevano sempre dello zucchero prima di berlo.

 

17) Quando aprì la sala d’attesa del laboratorio di genetica per le visite si trovò di fronte un uovo ed una gallina. “Chi è il primo?” chiese.

 

18) Probabilmente si scontano nella vita successiva le colpe della vita precedente, pensò prima di essere calpestato.

 

(Guido Penzo©)

 

CON QUALE PARTECIPO?

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:35 | link | commenti (9) |

 

27/11/2007

 

Man Zoni.

 

  

 

“Alessandro Manzoni è diventato Alessandro Manzoni per ripiego. Lui voleva fare il calciatore”. (Guido Penzo©)

 

Bobo Vieri è diventato calciatore per ripiego. Lui voleva fare l’Alessandro Manzoni, ma è arrivato per secondo, dietro al Manzoni.

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:43 | link | commenti (2) |
comix, guido penzo

 

Quando penso…

 

  

 

“PORCA MADOSCA” (cit. op. n. 93 pag. 42)

 

 

Dopo un poco, più o meno, che leggo Pignagnoli penso:

 

Quando la mattina vi mettete la prima cosa che capita, non fatelo al buio. Ieri ho passato tutta la giornata a rispondere a chi mi chiedeva se mi ero vestito al buio. Tutto perchè avevo un calzino grigioscuro quasi nero (il destro) ed uno nero (il sinistro). Io dicevo che no, che la cosa era voluta perchè così distinguevo il piede sinistro dall’altro…mica potevo mettere l’orologio alla caviglia, come faccio per distinguere il braccio sinistro dall’altro!

 

I giramondo, fateci caso. Quando un giramondo parte per il suo giro dipende da dove parte. Se si trova al nord parte per il sud, se il suo punto di partenza è al sud, istintivamente, andrà verso nord. Secondo me i giramondo non sanno che la terra è rotonda. Pensano che se vanno verso la parte opposta avranno più strada da fare. Chi lo dice ai giramondo che quando arrivano al punto più a nord, se continuano, dopo incomincia la discesa?

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:16 | link | commenti |
autobiografia non autorizzata

 

Ah, comix.

 

  

 

“HO ASSISTITO AD UN INCIDENTE DIPLOMATICO.

 

ANZI NO, UNO DEI DUE ERA LAUREATO” (Guido Penzo©)

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:33 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

 

 

 

  

 

C’ERO ANCH’IO, IL GIORNO DOPO. VALE?

 

 

Questa mattina, per seconda cosa (la prima ho letto alcune pagine delle “Opere complete di Learco Pignagnoli”), sono salito a vedere lo studio dal quale ieri è andato in onda il programma di Adriano Celentano. Dico subito che Celentano non c’era. A parte, lo studio è l’auditorium A. Si chiama A non perchè in ordine alfabetico, ma perchè è il più grande studio radiofonico della Rai in corso Sempione. Da questo studio andavano (al passato), sono andate in onda molte commedie radiofoniche, ancor prima che la televisione nascesse. Con questo non voglio dire che il programma è stato tutto una commedia, nè che era radiofonico, per quanto…Per quanto non ho capito, perchè l’hanno fatto lì? Uno studio radiofonico è, per sua natura,  composto da due spazi: una regia tecnica e, dall’altra parte del vetro, uno spazio dove si “muove” il conduttore, gli ospiti o gli attori. Lo scenografo della trasmissione ha utilizzato invece solo il secondo ambiente (piccolissimo per un programma televisivo) e l’ha suddiviso in due, con un “vetro radiofonico”. Per questo motivo non entro nel merito del programma, non c’è spazio.

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:22 | link | commenti |

 

26/11/2007

 

con cuore

 

  

 

Buone Notizie

 

“L’ecocardiogramma di questa mattina ha escluso

 

che io sia una persona senza cuore” (Guido Penzo©)

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:29 | link | commenti (7) |
comix, guido penzo

 

COMMMMMIX

 

  

 

CERCASI AUTOBIOGRAFO

 

per scrivere la mia prima

 

 

 

AUTOBIOGRAFIA NON AUTORIZZATA

 

DI UN PERSONAGGIO DI FANTASIA

 

 

 

cioè io.

 

 

 

Intanto che aspetto offerte (libere) ho iniziato a leggere le “Opere complete di Learco Pignagnoli”. La prima cosa che mi è venuta in mente è:

 

 

 

“Da grande avrei voluto fare l’equilibrista. Ho rinunciato quando mi hanno detto che avrei dovuto camminare su una corda tesa.

 

C’è mica una corda rilassata? Ho chiesto.” (Guido Penzo©)

 

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:07 | link | commenti |
autobiografia, comix, guido penzo

 

23/11/2007

 

Ardesia non è un fiore.

 

  

 

“Elementare, Watson! All’elementare!”

 

“La prima volta che mi hanno mandato dietro una lavagna

 

era una lavagna a muro” (Guido Penzo©)

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 13:20 | link | commenti (1) |
comix, guido penzo

 

22/11/2007

 

Mediarai

 

  

 

Quando il reality supera il fantasy

 

 

“Gli intercettati per gli accordi Rai-Mediaset

 

si discolpano: non pensavamo di fare ascolto!”

 

 

 

Postato da: penzogi a 11:20 | link | commenti (2) |

 

Natale e quale.

 

  

 

POST SOTTO L’ALBERO

 

(IL NATALE AL TEMPO DEGLI OGM)

 

“Sotto l’albero di natale vorrei trovare

 

le radici (Guido Penzo©)

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:45 | link | commenti |
citazioni, aforismo, comix, guido penzo

 

mi cito.

 

  

 

CHI MI AMA MI CITI, CHI MI CHIAMA: ARRIVO!

 

“Tutto ha un inizio, tutto ha una fine.

 

Se nel mezzo c’è del salame, quello è un panino” (Guido Penzo©)

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:14 | link | commenti |
citazioni, aforismo, comix, guido penzo

 

21/11/2007

 

 

 

  

 

NON C’E’ TRIPPA PER GATTI

 

FA LO STESSO KIT KAT?

 

 

Non cito mai a caso, non per altro ma perchè non lo conosco. (Autocitazione anonima).

 

 Non è grave se gli uomini non ti conoscono, è grave se non hanno il tuo numero di cellulare. (Confucio/Penzo)

 

Il primo segno d’un inizio di conoscenza è il desiderio di morire. Il secondo segno è ammettere che il primo è una cazzata.
(Franz Kafka/Penzo)

 

Chi aumenta conoscenza, aumenta dolore. Il massimo del dolore è la conoscenza che il mutuo aumenterà.
(Giordano Bruno/Penzo)

 

Il vero sapere consiste nel comprendere tutto e credere di non conoscere alcuna cosa; il vero danno consiste nel fatto di non sapere nulla e credere di sapere tutto. Gli uomini son difficili a governarsi perché tutto quel che sanno l’hanno letto sulla Gazzetta dello Sport.
(Lao-Tzu/Penzo)

 

 Per governare occorre saper cogliere il semplice e abbracciare l’essenziale: per tutto il resto ci sono i Senatori a vita.
(Lao-Tzu/Penzo)

 

Agite secondo giustizia. Sorprenderete alcuni, e giustizierete tutti gli altri.
(Mark Twain/Penzo)

 

Vedi di non chiamare intelligenti solo quelli che la pensano come te, gli altri non chiamarli proprio.
(Ugo Ojetti/Penzo)

 

 

 

Postato da: penzogi a 16:46 | link | commenti (1) |
citazioni

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...