27

29/01/2008
mezzucci

  

a prescendere.

 

“Tutto scorre, niente sta fermo. Basta un secondo e il tram è passato“. (Eraclito / Penzo)

 

Postato da: penzogi a 13:08 | link | commenti (3) |

 

  

Scattano le indagini per capire se sia stato abbandonato

.

Deputato dell’Udeur semina il panico tra i passanti

.

Vagava vicino al palazzo del ghiaccio senza una meta precisa.

Semiparalizzato per il freddo, vagava indisturbato nel giardinetto di fronte all’Agorà, il palazzo del ghiaccio di Milano. Protagonista, un deputato dell’ultima legislatura, visto da un passante che ha subito avvertito i Vigili Urbani. Il politico è stato recuperato, ma prima è riuscito, involontariamente, a seminare il panico tra i passanti sul marciapiede in via dei Ciclamini, nel quartiere Lorenteggio. Quando i Vigili sono arrivati il deputato, semiparalizzato dalla temperatura troppo bassa, dava evidenti segni di squilibrio. Era chiara la sensazione che egli stesso non sapesse dove andare, se a sinistra, a destra o verso il centro. Ora sono scattate le indagini per verificare se sia stato smarrito da qualche coalizione in divenire o se sia stato scaricato volontariamente ai bordi della tangenziale e sia giunto in centro spinto dalla fame di voti, alla ricerca di una sede dove accasarsi.

 

Corriere della Sera, 28 dicembre 2008.

 

PS. Il correttore automatico del Corriere della Sera sostituisce la parola “Deputato Udeur” con “pitone”.

 

 

 

Postato da: penzogi a 10:56 | link | commenti (5) |

25/01/2008
post qualunquista, cetto di La Qualunque.

  

E’ caduto Prodi.

 

E’ stato buttato giù dal campanile.

 

 

Postato da: penzogi a 10:08 | link | commenti (3) |

24/01/2008
 

  

SKA A CHI?

E’ scritto nell’agenda: durante una battaglia per difendere il suo regno, un Re perse suo figlio. Cerca di qua, cerca al bar, cerca sopra, cerca sotto, cerca dai vicini, telefona ai lontani, il figlio non si trovava. Sarà partito, sarà movimento, sarà associazione? Da quel giorno il Re non si diede più pace. Pur di averla vinta si mise a fomentare disordini, a piantare imboscate, ad oltrepassare i limiti, a suonare la batteria alle tre di notte. Tutti gli altri condomini del regno cercavano di convincere il Re che a certe ore della notte, se uno proprio non riesce a prendere sonno perchè troppo veloce, era meglio guardare la tv. Il Re rispose che lui era il Re e che fintanto che non sarebbe cambiata la legge elettorale, tale e quale sarebbe rimasto. A dimostrazione di ciò si citò “Re è fintanto che arbitro non fischia” (anche se l’ultimo libero arbitro era stato espulso dal regno, per doppia ammonizione, da ormai 385 anni). Un giorno bussò a palazzo un venditore di scope elettriche. Quando il Re lo vide nel videocitofono fece finta di non essere nel castello. Ad aprirgli fu la regina che stava rincastellando con le borse della spesa. Dopo una veloce dimostrazione sotto il tappeto volante, la regina fu convinta ad acquistare 937.447 scope elettriche, una per ogni stanza della reggia. Ma il Re non si diede per vinto e chiese se per caso avesse anche una play station. Il venditore fu preso senza provvista. Però aveva con se una scatola del gioco degli scacchi. Il re si appassionò a quel gioco e, a forza di giocare, capì che non esisteva un modo di vincere quella battaglia senza sacrificare un pezzo, che fosse un cavallo, un pedone, una torre o un alfiere. Alla fine il Re si fece grosse risate. Con tutto quel riso inventò tanti nuovi piatti e tutti decorati a mano. Tutto è bene quel che finisce bene e il figlio si ritrovò in una comunità di comunisti, vivo e vegetariano. Tornò? Quella del figliol prodiano è un’altra agenda.

 

Postato da: penzogi a 13:02 | link | commenti |

21/01/2008
 

  

Griseldaonline.it

 

Postato da: penzogi a 10:35 | link | commenti (1) |

18/01/2008
 

  

ANCHE LA QUANTITA’ FA NUMERO

“Sono una persona fatalista, mi piacciono le fate.” (Guido Penzo©)

“Ho l’intestino pigro, non rimette mai in ordine la stanza” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 12:25 | link | commenti (4) |
citazioni, aforismo, comix, guido penzo

15/01/2008
Partito da quarto…

  

 

CONCORSO A PREMI
FANTASCIENZA IN UNA RIGA

LA PREMIAZIONE!

 

“Con una costola dell’uomo creò la donna. 24 ore al giorno per sette giorni alla settimana. Brutta la vita di un robot alla catena di montaggio” (Guido Penzo©)

 

Nei commenti al link sopra raffigurato i testi (molto belli) partecipanti.

Primo classificato: Addio, amore. Ti lascio la mia faccia: è in soggiorno, accanto al PLQ-5.
di felicelisabetta
Secondo classificato: Cosa vuol dire “chi siete”? E le altre piramidi che avevamo commissionato?
di physiquedurole
Terzo Classificato: Il teletrasporto andò in avaria durante la materializzazione molecolare su Betis VI. Era un grand’uomo e il suo funerale avvenne in 14.874 posti differenti.”
di hattorianzo

rivista SHORT STORIES a questo link: http://shortstoriesmag.splinder.com

 

Postato da: penzogi a 16:18 | link | commenti (5) |
pre mio

14/01/2008
libri e liberi

  

CONTRIBUENTE FELICE

 

LIBRIZIONARIO

librizionario 3.0.

 àlibri s.m.: quando i personaggi di un libro testimoniano che li stavi leggendo mentre avveniva un delitto.

allibrattòre s.m.: giovane che recita a soggetto, illuminato dal verbo e con i complimenti dell’oggetto tratti dai libri.

capitolàre v. tr.: Dire, a rotta di collo, i capitoli di un libro.

ricapitolàre v. tr.: tornare al primo capitolo partendo dall’ultimo.

libbra: Unità di misura della “pesantezza” di un libro.

libreccio: Vento che spira da sud ovest e che fa girare le pagine quando meno te lo aspetti.

Cuba libre: Opera che racconta la Rivoluzione Cubana.

Fiera del Libro: Giovane felice dopo aver letto il primo libro della sua vita.

Dorso: Stile di nuoto tipico dei libri a pagine in su.

Librahio:Esclamazione di dolore quando si è colpiti (tra capo e collo) da un libro.

Impaginato: Frutto della relazione tra due personaggi, tra le pagine di un libro.

Monovolume: Collana enciclopedica composta da un unico libro.

 


Cagliari, 1997
I Premio CONCORSO “LIBRI MAI VISTI”

Eva Rasano
Collana di libri

“Gioca per la delizia di tutti, con fantasia e professionalità, sulla parola COLLANA l’autrice di questi otto libriccini, una piccola collana editoriale appunto. Ciascuno ben illustrato con tavole a pastello ispirate ad un colore, poi raccolti con un cordino di spago riuscendo così a darci la materializzazione della collana… da collo. Può essere molto breve il passo tra “piccolo è bello” e “piccolo e geniale”.
 “

 

Postato da: penzogi a 11:10 | link | commenti (1) |
librizionario

11/01/2008
week end start

  

“Quello che non mi piace del Teatro di strada è che è sempre diverso l’orario in cui si abbassano le luci” (Guido Penzo©)

 

Se non piace il post, lunedì, lascerà il post ad un altro post.

 

Postato da: penzogi a 16:45 | link | commenti (5) |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

LIBRI MAI VISTI DA VEDERE

 

CAMPIONARIO
dei Libri mai mai visti
premiati e segnalati nelle prime 10 edizioni del concorso
(1995-2004)
Russi, VACA Edizioni, 2004

E LIBRI MAI LETTI

 

Postato da: penzogi a 16:23 | link | commenti |

fuochino

  

VA DA SE

“L’ultima volta che hanno cercato di rifilarmi della roba che scottava, mi sono scottato” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 10:36 | link | commenti (4) |
citazioni, comix, guido penzo

10/01/2008
Chi cerca, cerca.

  

PER, MIO, PIACERE.

“C’è chi, in questo paese, ha trovato l’America.

Mi dispiace per tutti quelli che cercavano la Cina, il Belgio o l’Argentina”. (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:38 | link | commenti (5) |
citazioni, comix, guido penzo

08/01/2008
In principio c’erano i vasi.

  

NE HO VISTE DI COTTE E DI CRUDE…PIU’ COTTE.

“Il principio dei vasi comunicanti può essere compreso solo grazie alle ultime intercettazioni”. (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:37 | link | commenti (8) |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

C’E’ CHI CORRE E CHI LASCIA CORRERE

disegno di  Caliyuga

 SE LA TERRA E’ roTONDA, PRIMA O POI…

LA CORRIERA PASSERA’ DI QUI.

 

Postato da: penzogi a 15:02 | link | commenti (2) |

07/01/2008
modididire

  

VA DA SE

“La donna dei miei sogni è quella che non mi sveglia quando dormo!” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 15:12 | link | commenti (3) |
citazioni, comix, guido penzo, il mio personaggio preferito

 

  

IL MIO VOCABOILARE

Notizie, sciocchezze, quisquilie e pinzillacchere

 

CACO VANIGLIA: Frutto di una pessima alimentazione.

IMPOSTORE: Negozio dove poter acquistare post da pubblicare sul proprio blog.
 
LIBBRA: Unità di misura della “pesantezza” di un libro.
MONOVOLUME: Collana enciclopedica composta da un unico libro.

 

FIERA DEL LIBRO: Giovane felice d’aver letto il primo libro della sua vita.
SENSALE: Sinonimo di persona scialba.
SINOSSI: Malattia tipica di una persona indecisa.

 

Postato da: penzogi a 13:17 | link | commenti |
citazioni, vocabolario, comix, guido penzo

la macchina del tempo

  

LA MACCHINA DEL TEMPO

L’ULTIMA VERSIONE (dal latino).

“Con la mia macchina del tempo posso viaggiare dal presente al futuro, ritornare al passato, muovermi nel trapassato remoto, visitare il congiuntivo, camminare per il gerundio e tornare all’infinito” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 11:05 | link | commenti (1) |
citazioni, comix, guido penzo

03/01/2008
 

  

EMERGENZA RIFIUTI A NAPOLI, IO AVREI LA SOLUZIONE:

“Per risolvere il problema dei rifiuti basterebbe dire si.” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 16:33 | link | commenti (2) |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

WRITERS GUILD

ANCH’IO Contest

Cadavere squisito in rete - contest poetico

 

 

 

Postato da: penzogi a 16:15 | link | commenti (3) |

 

  

SOL LA E QUI (NON DISTANTE). BELLE NOTE A MARGINE.

Alessandro Robecchi  QUI

Giancarlo Tramutoli QUI   LA, Alessandra Berardi   SOL Guido Catalano LA 

 

Postato da: penzogi a 11:04 | link | commenti (4) |

 

  

NIENTE DI PERSONALE, SPERO.

“La neve, questa notte, ha imbiancato tutta la città, tranne la mia cucina.” (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 10:58 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

02/01/2008
Scegliere: aut o aut?

  

CHI BEN COMINCIA / L’HA SCRITTO UN ALTRO. II

“Arte è ciò di cui non si capisce il significato, ma si capisce avere un significato. Sopra i 1000 euro è comunque arte.” (Anonimo / Penzo)

“Chi sa fa, chi non sa insegna. Chi insegna, neon.” (Anonimo / Penzo)

Non bisogna mai regalare ad una donna qualcosa che non possa indossare di sera. Ma non c’è peggior regalo di una taglia troppo stretta.” (O. Wilde / Penzo)

 

Postato da: penzogi a 15:41 | link | commenti |
citazioni, guido penzo, controverbi

cucu, cuoco.

  

FILA STROCCA, FILA E FONDI

(Perchè c’è chi cu, chi Cina e chi cucina)

“E’ tanto tempo che non entro in cucina, non perchè io sia ingrassato. Non amo essere ingrassato, nè unto nè inburrato. Non entro perchè mi mancano gli ingredienti. Mi manca la materia prima (la seconda è matematica). Vorrei avere della carne da mettere al fuoco, con qualunque cosa fare del brodo, affondare le mani nella pasta d’uomo, correggere di sale gli errori culinari, aspettare la nuova mezza luna per tagliuzzare la cipolla, trasformare il pan in focaccia, dare del salame a chi so io, preparare la zucca per chi ha tanta fame e la zucchina per chi ne ha poca, tritare la carne trita, affogare i dispiaceri nel caffé, fare un gran pasticcio nel migliore dei modi, acquistare esperienza durante i saldi, preparare una salsa seguendo le note, brin’dare ma anche brin’avere, combinare una frittata che piaccia a tutti, tirare la pasta senza colpire nessuno, cucinare il crudo finchè diventi cotto, dire pane al vino e vino al pane, preparare la tavola col fai da me, accendere il fuoco della passione per cucinarne il frutto, infarcire il discorso di panna cotta, riempire il bicchiere da mezzo vuoto a mezzo pieno, colmare la misura con la fa rima, scoperchiare la pentola che ribolle di ribollita, cucinare senza fretta a fuoco lento… E’ tanto tempo che non entro in cucina, non vogliono farmi fare guai, neanche con la crema.”

 

Postato da: penzogi a 15:16 | link | commenti |
guido penzo

modididire

  

UNA DIETRO L’ALTRA, PUNTANDO SULLA QUANTITA’

anche la quantità fa numero!

“Quando in discoteca abbassano le luci, ho sempre timore di sbatterci la testa.” (Guido Penzo©)

 

“Oggi ho fatto uno strappo alla regola…tanto non era la mia.” (Guido Penzo©)

 

“Una bravo giornalista non rivela mai la sua fonte. Nessuno deve sapere che acqua beve.” (Guido Penzo©)

 

“Non mi piace girare col buio. Di notte preferisco andar diritto.” (Guido Penzo©)

 

“Non sopporto trovarmi in serio pericolo, preferisco il pericolo divertente.” (Guido Penzo©)

 

“Se il buongiorno si vede dal mattino, la buonasera dopo le 12.” (Guido Penzo©)

 

 

Postato da: penzogi a 14:27 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

20/12/2007
Chi ben comincia…

  

CHI BEN COMINCIA / L’HA SCRITTO UN ALTRO.

“Lancia il tuo cuore davanti a te, e corri a raggiungerlo. Se hai paura di arrivare tardi, parti prima“. (Proverbio arabo / Penzo)

“Se il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito. Il depravato, il seno“. (Proverbio cinese / Penzo)

“La luna brilla ma non riscalda, chi ha dato da bere alla luna?“. (Proverbio russo / Penzo)

“Prima di amare, impara a correre sulla neve senza lasciare impronte. Guardare C.S.I sarà pure servito a qualcosa…“. (Proverbio turco / Penzo)

“Chi cerca un amico senza difetti, resta senza amici e trova solo difetti. Ma solo se ha tenuto lo scontrino puoi cambiare l’amico” (Proverbio turco / Penzo)

“L’amore è eterno finchè dura. Poi interviene la chimica“. (de Règnier / Penzo)

“In amore spesso tendiamo a rendere difficile il facile attraverso l’inutile. L’esempio è finito“. (Anonimo / Penzo)

“L’amore immaturo dice: ti amo perchè ho bisogno di te. L’amore maturo dice: ho bisogno di te perchè ti amo. L’amore frivolo dice: mio dio, come ti sei vestita questa sera…“. (Frost / Penzo)

“Non assomigli più a nessuna da quando ti amo. Però ti preferivo con la parrucca” (Neruda / Penzo)

“Si ama solo ciò che non si possiede del tutto. Poi inventarono la carta di credito“. (Proust / Penzo)

PS: Questo, probabile mente, è l’ultimo post prima di Natale e di Capodanno quindi… Buon Natale e Felice 2008 a chi legge…a chi scrive, a chi dipinge, a chi è di corsa, a chi è in fila, a chi sogna, a chi è partito, a chi è movimento, a chi unque. A te che hai letto fin qui.

 

 

Postato da: penzogi a 11:37 | link | commenti (5) |
citazioni, comix, guido penzo

19/12/2007
 

  

“DATE A CESARE QUELLO CHE E’ DI CESARE,

IL RESTO PASSO A RITIRARLO DOPO LE 20″ (Guido Penzo©)

 

Postato da: penzogi a 18:40 | link | commenti (2) |
citazioni, comix, guido penzo

 

  

QUANDO NON SO COSA FARE, MI CITO.

Tutto scorre, niente sta fermo. Basta un secondo e il tram è passato.

(Eraclito / Penzo)

La metà degli uomini muoiono prima di arrivare a essere creature razionali. L’altra metà ha un alibi.

(David Hume / Penzo)

 “Quanto manca alla vetta?” ; “Tu sali e non pensarci!”. Ma non dimenticarti mai la bandierina da piantare in cima.

(Nietzsche / Penzo)

Gli uomini, non avendo potuto guarire la morte, la miseria, l’ignoranza, hanno risolto, per vivere felici, di non pensarci. Per questo hanno inventato Buona Domenica.

(Pascal / Penzo)

Fatti non foste a viver come bruti, un tocco di fard non ha mai ucciso nessuno.

(Alighieri / Penzo)

Ama per la gioia di amare. Almeno questa volta non chiedere lo sconto.

(Marlene Dietrich / Penzo)

Scatola 16 pz

A donna dona baci. Se sono finiti, mon cherì van bene lo stesso.

(Anonimo / Penzo)

È più felice un povero onesto che un ricco corrotto. Ma quando ci sono i soldi, per comperare la felicità non è necessario aspettare i saldi.

(Anonimo / Penzo)

 

Postato da: penzogi a 16:23 | link | commenti |
citazioni, comix, guido penzo

ho freddo, chi ne vuole?

  

Ci sono domande a cui la scienza può dare una risposta. Ci sono domande a cui io posso dare una risposta. Da quando mi hanno messo nell’ultimo banco, però, le nostre risposte non coincidono.

Perché sentiamo freddo?

risponde la scienza:

Le fibre nervose che trasmettono tutte le sensazioni legate alla bassa temperatura sono state individuate per la prima volta da neuroscienziati dell’Università della Southern California (Usc). Quando veniamo a contatto con un cubetto di ghiaccio, le terminazioni sensoriali sulla nostra pelle registrano lo stimolo e le fibre nervose lo conducono al sistema nervoso centrale: al cervello, che ci dà coscienza della sensazione, e al midollo spinale, da cui parte il riflesso del brivido. I ricercatori sapevano che la proteina Trpm8 (Transient receptor potential melastasin 8), presente nelle fibre che trasportano il segnale elettrico dalla pelle ai neuroni, si attiva a temperature inferiori ai 26 gradi centigradi o in presenza di alcune sostanze come il mentolo. David McKemy ha pensato di studiare topi geneticamente modificati, in cui le fibre che esprimono la Trpm8 includono un marcatore fluorescente che le rende visibili. I neurobiologi hanno così constatato che la proteina è responsabile della trasmissione della sensazione del freddo in tutte le sue sfumature: dal fresco ristoratore, al bruciore pungente di un cubetto di ghiaccio.

rispondo io:

Perchè fa freddo!

Avete mai sentito freddo con il caldo? E, udite udite, non è solo una questione di udito.

 

 

Postato da: penzogi a 11:09 | link | commenti |

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...