62

2005

 

Dopo che ho post ho pensato a quello che avevo scritto. Trentasecondi non sono tanti soprattutto se presi alla lettera (vocale o consonante fa lo stesso). L’ho scritto senza pensare. Rileggendo mi piace, ma non ha un fine se non se stesso. L’ho capito trentasecondi dopo che l’avevo postato. Non l’ho fatto apposta.

 

Trentasecondi a parimerito e nessun primo. Questo era stato deciso e questo sarebbe stato (Italia, per fare un esempio di stato. Anche immobile va bene come stato). Trenta secondi di pesce, con spada e senza spada, con tanta carne al fuoco. Trenta secondi e neanche un primo, per quanto si fosse allenato. Trenta secondi, ci sarà stato un motivo, anche se l’orchestra non lo conosceva. Trentasecondi per giocare con le parole, per cercare di vincere ma con la certezza di arrivare secondi, con altri ventinove. Trenta, senza la possibilità di fare trentuno. Trenta e non più Trento. Tenta e ritenta fino ad arrivare a trenta. Non so se filastrocca per Berta, ma per me fila. trenta!

 

Postato da: penzogi a 13:40 | link | commenti |

 

 

119       Non cercare di rigare dritto in curva.

 

 

(Guido Penzo)

 

 

 

 

 

 

 

Postato da: penzogi a 12:59 | link | commenti (3) |
consigli

 

Sull’importanza di prendere appunti, appunto!

APPUNTI di Guido Penzo

Prendo appunti lasciati da non so chi sul comodino accanto al letto (participio passato).

Prendo appunti abbandonati ai piedi del valico indossando il passamontagna per andare oltre.

Prendo appunti e li sistemo per le feste, comandate o libere da ogni interpretazione di chi vuol tradurre ad ogni costo.

Prendo appunti perchè tra poco arriverà l’inverno e non ne troverò più, neanche al mercato rionale settimanale illustrato.

Prendo appunti e li distribuisco a chi non ha più niente da perdere in modo che anche loro, se vogliono, possono lasciare in giro ancora qualcosa. Fate questo se vi ricordate chi sono.

Prendo appunti e li appunto, appunto, sulla lavagna di ardesia: bollente, scottante, brillante.

Prendo appunti in silenzio, per non essere scoperto, col freddo che fa.

Prendo appunti e scappo, inseguito dal senso di colpa, unico e alternato.

Prendo appunti ma lascio un biglietto: li ho presi io.

 

Postato da: penzogi a 11:13 | link | commenti |
si scrive

 

TEOPOP?

Il teopop è un regime fondato sul lavoro, tanto, poco pagato e inutile.
Il teopop è un regime fondato sul compromesso, un compromesso fondamentale tra tutte le parti sociali di questo grande Paese, con l’obiettivo ultimo di scontentarle tutte.

Il teopop crede nella legalità. Viva le leggi! E non stiamo a sindacare su chi li ha scritte, se le ha scritte così avrà avuto i suoi motivi.
La legge è pane per l’affamato, acqua per l’assetato, tetto per l’immigrato clandestino sbaraccato; copertura infortunistica per il lavoratore in nero sciancato. E cosa sono questi tumulti alla finestra?
“Maestà, chiedono giustizia”.
“E voi dategliene, no?”
“Ma non ce n’è abbastanza per tutti”.
“Come sarebbe a dire”.
“Sarebbe a dire che non ci sono abbastanza edifici a norma per tutti. Non ci sono abbastanza permessi di soggiorno legali per tutti. Non ci sono abbastanza lavori non sommersi per tutti. In effetti, Sire, è un’epoca di carestia della legalità, per cui questi qui si lamentano e noi non sappiamo bene che fare”.
“Certo che lo sappiamo. Chiedono legalità e noi gliela diamo”.
“Ma insomma, se non ce n’è abb…”
“E voi spalmatela! Sui manganelli, guardate, così”.

Il teopop crede nell’inalienabile diritto, anzi dovere, del cittadino alla Ricerca della Felicità, e si pone il problema di rendere questa ricerca della felicità più lunga e movimentata possibile…(Continua qui ).

 

Postato da: penzogi a 09:28 | link | commenti |

08/11/2005
 

Un’uomo, o una donna, durante la propria vita, attraversano diverse frasi. Frasi personali, impersonali, frasi spontanee, frasi fatte, frasi che rimandano ad altre frasi, frasi che passeranno alla storia, che saranno scritte dentro i baci, su bigliettini d’auguri. Frasi che lasceranno il tempo che trovano, frasi che cambieranno il corso di strade a senso unico, frasi che segneranno, che faranno arrabbiare chi non avrà frasi da contrapporre, frasi scontate. Frasi che farebbe piacere leggere bevendo un sorso di camomilla, calda, la sera, prima di andare a letto, a leggere altre frasi.

 Ho deciso che terrò un diario di tutto questo, ma non so ancora se con la destra o la sinistra. (Guido Penzo)       

 

 

Postato da: penzogi a 10:37 | link | commenti |

07/11/2005
 

 

  Titolo Più bianco del bianco
Autore Ossola Sandro
Prezzo € 10,00
Dati 176 p.
Anno 2002
Editore Addictions-Magenes Editoriale
Collana I misteri di Addictions
  Titolo Ti svito le tonsille, piccola!
Autore Manzoni Carlo
Prezzo
Sconto 50%
€ 3,10
(Prezzo di copertina € 6,20
Risparmio € 3,10)
Dati 2 ed., 178 p.
Anno 1993
Editore Theoria
Collana Riflessi
  Titolo La morte e il salumiere
Autore Marcotullio Massimo
Prezzo € 13,00
Dati 165 p. (cur. Dozio T.)
Anno 2003
Editore Todaro
Collana Impronte

 

Postato da: penzogi a 14:29 | link | commenti |
si legge

02/11/2005
 

 

 

LA NOTTE DI NATALE di Guido Penzo 

 

“Non avrei mai pensato che potesse finire così”. Avevo lavorato tutta la notte della vigilia. Indossata la rossa divisa, caricata la slitta con sacchi colmi di regali, ero partito, trainato da dodici renne, per la mia annuale missione. Avevo attraversato i cieli di tutto il mondo, da nord a sud, da est a ovest, inseguito dall’inarrestabile trascorrere del tempo. A cavallo del fuso orario, per poter essere sempre puntuale allo scoccare della mezzanotte in ogni paese, mi era calato nei camini delle case delle metropoli europee, ero entrato dalle finestre senza vetro delle capanne africane, ero salito con ascensori velocissimi in grattacieli americani, avevo varcato porte lasciate socchiuse da genitori compiacenti in tutto il mondo. Avevo soddisfatto le richieste più curiose lasciando i regali sotto alberi di Natale preparati appositamente, vicino a presepi illuminati e, qualche volta, nelle mani di papà travestiti come me. Alle prime luci dell’alba del 25 dicembre avevo fatto rientro a casa. Stanco ma soddisfatto. Avevo appena varcato la soglia quando la mia attenzione fu attirata da alcuni pacchi colorati lasciati sotto il mio albero di Natale. Li scartai con l’avidità di un bambino e mi commossi nel vedere i giocattoli che avevo sempre desiderato.  

 

Fu allora che pensai: “Ma allora, Babbo Natale esiste!”. 

 

 

Postato da: penzogi a 16:16 | link | commenti (2) |
si scrive

 

 

PREMIO ARCHIMEDE 2006

per giochi inediti – IX edizione

Il PREMIO ARCHIMEDE 2006 è bandito da studiogiochi, ed ha per tema l’ideazione di un gioco da tavolo. Per concorrere bisogna far pervenire un prototipo entro il 30 giugno 2006 .

 

Postato da: penzogi a 13:18 | link | commenti |

26/10/2005
 

Sì, tutto potrebbe iniziare così, qui, in questo modo, una maniera un po’ pesante e lenta, nel luogo neutro che appartiene a tutti e a nessuno, dove la gente s’incontra quasi senza vedersi, in cui la vita dell’edificio si ripercuote, lontana e regolare. O forse no, potrebbe iniziare in un altro modo. In un modo qualunque, ma non uno a caso. Così.

Georges Perec, La vita istruzioni per l’uso

E’ interessante anche l’articolo Come nasce un’idea creativa oggi: ci sono le esperienze di cinque creativi d’agenzia (Pasquale Diaferia, Roberto Gorla, Paolo Iapichino, Renato Sarli, Giorgio Tramontini) che raccontano il loro modo di “farsi venire un’idea”. Cosa fai Copy

 

 

Postato da: penzogi a 13:39 | link | commenti |

 

Ci sono frasi e frasi e frasi. Quelle che mi piacciono di più sono quelle ad effetto, che scavalcano la bariera della ragione e si infilano nel sette, all’incrocio dei pali. Quelle che, in poche parole, ti regalano sensazioni irripetibili (a meno che non si leggano due volte). Frasi che zippano la fantasia e realizzano il sogno dell’eloquenza sintetica.

Tra queste ci sono quelle di Bergonzoni:

“Gli ho telefonato in acqua e lui si è fatto annegare”.

Tra queste ci sono quelle di Penzo:

 Se il ragioniere, per definizione, è colui che ragiona, il perito chi è?

Frasi che non lasciano il tempo che trovano, pur avendo bisogno di tempo per essere assaporate. Sloword, direi.

 

 

SLOWORD® 

 

 

 

Postato da: penzogi a 13:13 | link | commenti |
consigli

 

Chi non sa leggere la può ascoltare qui.

ZAPATERO, ZAPATERA

Ha vinto le primarie el mortadela
Nuestra es la culpa
a caballo de una graziela
con DiPietro e con Rutela
Prodi no…
por qui me toca votar!

Habemos candidato anche Mastela
la segunda culpa…
E intanto Bertinoti
fa spese in via condoti

Ma porque ma porque ma porque…
ma… ma porque, aqui non c’è…

Zapatero, Zapatera
l’un per ciento de tu carisma ce serve aqui,
Zapatero, Zapatera
Y la primaria no me serviva si c’eri ti.

Porque da Vespas tu no vas
Tu es un hombre
Yo no so cos’è Fassin

El pueblo quiere un leader
fuerte e apasionado!
Prodi bofonchia
como un prelado

E come es triste sta canson

yo sognavo Che Guevara e c’è Bordon!

 

Ma me consolo:
no se puede peggiorar
O forse sì
con l’ UDC.

Ma me consolo:no se puede peggiorarO forse sìcon l’ UDC.

Zapatero, Zapatera
l’un per ciento de tu carisma ne serve aqui,
Zapatero, Zapatera
Y la primaria no me serviva si c’eri ti.

E io lo so
Tutta la vita con Parisi non starò
Un giorno troverò
un leader vero anche per me
Almeno uno ci sarà
nell’ immensità.

 

Postato da: penzogi a 10:00 | link | commenti |

 

 

Ovvero: “Alla marmellata di more preferisco quella di bionde”. (G.Penzo)

 

Postato da: penzogi a 08:24 | link | commenti |

21/10/2005
 

Oggi parte una nuova trasmissione:  

L’altra parte non so.

 

Postato da: penzogi a 15:44 | link | commenti |

19/10/2005
 

100 Qualunque cosa accada, cascasse il mondo, i numeri primi sono gli unici che non si scompongono. (Guido Penzo) ®  

 

Postato da: penzogi a 17:02 | link | commenti |
consigli

 

 

  Titolo Cinebrivido
Autore Feinmann José Pablo
Prezzo € 13,00
Dati 300 p.
Anno 1998
Editore Marcos y Marcos
Collana Gli alianti

 

Postato da: penzogi a 10:52 | link | commenti |
si legge

13/10/2005
 

 

Titolo   Quiz per la stanza da bagno
Autore   Haselbauer Nathan
Prezzo   EURO 7,90
Dati   208 p., brossura
Anno   2005
Editore   Newton & Compton

                                 

Descrizione
Presidente e fondatore della International High IQ Society, associazione internazionale di coloro che si distinguono per un quoziente intellettivo elevato, Nathan Haselbauer si diverte a scrivere quiz ed enigmi da utilizzare come test intellettivi. Questo volume presenta enigmi per tenere in allenamento il cervello, da risolvere in non più di due minuti. Si tratta di enigmi matematici, logici, o di giochi di parole, per cui non serve una laurea, ma solo un’intelligenza vivace.

 

Postato da: penzogi a 13:29 | link | commenti |
si legge

12/10/2005
 

99  Io e il mio amico Claudio, la prima domenica di ottobre, partiamo sempre assieme, poi le nostre strade si dividono. Lui va per funghi, io vado per logica. (Guido Penzo) ® 

 

Postato da: penzogi a 14:48 | link | commenti |
consigli

11/10/2005
 

piacevole concorso 

 

Postato da: penzogi a 11:34 | link | commenti |

 

 

“Se fossi ricco regalerei una parte dei miei soldi a me stesso, per essere ancora più ricco”. (Guido Penzo) ®

 

Postato da: penzogi a 11:10 | link | commenti |
consigli

10/10/2005
 

EVOLUZIONE DELLA SPECIE

Ho visto una rana nuotare stile libero. (Guido Penzo)®

Vorrei leggere, leggére:

Titolo Centuria. Cento piccoli romanzi fiume
Autore Manganelli Giorgio
Prezzo € 19,63
Dati 3 ed., 316 p. (cur. Italia P.)
Anno 1995
Editore Adelphi
Collana Biblioteca Adelphi

 

 

Postato da: penzogi a 11:49 | link | commenti |
consigli, si legge

 

 

LA TELEVISIONE MI PIACE, QUANDO L’ACCENDO MI ANNOIA.

 

Postato da: penzogi a 10:46 | link | commenti |

06/10/2005
 

56 Quando al tavolo della vita l’età avanza, vuol dire che ne hai cucinata troppa. (Guido Penzo) ®

Postato da: penzogi a 13:16 | link | commenti |
consigli

 

                                     concorso aperto a tutti i blogger

Postato da: penzogi a 12:46 | link | commenti |

 
 
 
   

 

Postato da: penzogi a 08:25 | link | commenti |

05/10/2005
 

CHI L’AVREBBE MAI DETTO? BERLUSCONI!

 di Guido Penzo 

 

 

 

 

 

 Ci sono frasi che sono diventate così famose da passare alla storia, altre alla geografia, altre ancora alla fisica. Solo poche hanno avuto la fortuna di finire dentro i Baci Perugina. Tra gli autori di quest’ultime ci poteva essere Silvio Berlusconi, se non si fosse corretto dicendo “Sono stato frainteso”. Ma cosa ha veramente detto Berlusconi? Quando l’ha detto? A chi l’ha detto? Quello che ha detto l’ha pensato veramente o l’ha letto dal foglio che aveva davanti senza capire? Il detto, il non-detto, il pensato, l’incompreso, il frainteso del Presidente del Consiglio. Un uomo che si è fatto da solo (perché in certi momenti è meglio non avere testimoni), un uomo che ha fatto un patto con gli italiani senza che nessun italiano glielo chiedesse, un uomo che ha detto: “Se Dio avesse assunto me, la Creazione sarebbe finita di giovedì” (e se non l’ha detto lo dirà). Per esempio era sincero Berlusconi quando diceva: “Cominceremo a ridurre il nostro contingente in Iraq anche prima della fine dell’anno: la prima riduzione si avrà a partire da settembre”? O voleva solo verificare se c’era qualcuno che lo stava ascoltando? Quando si è giustificato affermando: “Avremmo voluto fare di più, ma ci sono stati l’11 settembre, l’Afghanistan, l’Iraq e la crisi delle borse internazionali” si riferiva all’ingiustificato aumento del prezzo delle zucchine o alla sconfitta del Milan a Siena? E quella volta che ha urlato ai microfoni di Radio Due: “Corvo rosso non avrai il mio scalpo!” si rivolgeva a quel comunista di Fassino o a quel comunista di Follini? (comunista da quando ha provocato la crisi di Governo). Quando si è poi giustificato dicendo: “Non credo che il Governo abbia alcuna responsabilità per quanto è successo sulla Salerno-Reggio Calabria” si riferiva al traffico bloccato a causa della neve o all’assenza di code in quell’unico giorno d’inizio agosto? Certo è che quando Letta gli ha chiesto: “Rotta, capitano?” Silvio ha risposto: “Seconda stella a destra, e poi dritto fino al mattino”. Ci sono poi le frasi di Berlusconi che tutti, prima o poi, hanno spedito col telefonino, come: “Sei solo chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo” rivolta all’ex giudice Di Pietro, oppure “Se tu non ottieni ciò che vuoi col denaro, lo puoi ottenere con molto denaro” come consigliato a zio Paperone, o il testo della telefonata al suo amico Bush dopo il risultato delle regionali 2005: “Houston, we have a problem!”. Di certo è suo l’autografo sotto la frase “Ci sono tre modi di fare le cose. Giuste, sbagliate e come dico io” nella sua foto incorniciata, sulla scrivania di Emilio Fede. Infine le frasi che ha sempre sognato di dire, se non fossero già state dette, quali: “Ti spiezzo in due”, “Io non sono cattivo, mi disegnano così” oppure “Io so tutto. Sono come Dio, solo che vesto meglio”. Dopotutto cosa ci si poteva aspettare da uno che le ha “cantate” a tutti dal piano-bar di una nave da crociera? Chi l’avrebbe mai detto che Silvio…Berlusconi!

Terzo Premio:Giugno 2005.  

 

Postato da: penzogi a 15:49 | link | commenti |
si scrive

 

74  “Chi è senza peccato scagli la prima pietra” urlò. L’hanno ucciso lanciandogli di tutto, tranne sassi.   (Guido Penzo)®

 

 

Postato da: penzogi a 11:38 | link | commenti |
consigli

 

Ci sono frasi che sono come un fulmine a ciel sereno, nel senso che riescono ad illuminare una giornata di sole (anche quando sono in compagnia). Frasi che ti scuotono dentro, che ti lasciano un caldo piacere, che ti danno l’impressione dell’esclusività. Frasi che riempiono una giornata e mezza. Frasi come:

“Fu fatto evacuare il palazzo di Re Erode per un falso allarme: una telefonata anonima diceva che c’era una bimba” A. Bergonzoni, Non ardo dal desiderio di diventare uomo finchè posso essere anche donna, bambino, animale o cosa.

“Se avete perso la retta via, vuol dire che siete in curva” G. Penzo (C), L’ultima opera prima dell’opera prima.

 

Postato da: penzogi a 11:24 | link | commenti |

04/10/2005
 

24    Non tirarti indietro se solo hai la possibilità di tirarti avanti. (Guido Penzo) ®

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in da ioguido.splinder. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...